“All’incontro tra popoli, a chi scava per seminare, a chi cerca per amore, a chi viaggia per la vita”. È la dedica della band “La Maschera”. Loro insieme a Laye Ba hanno percorso  questo stravolgente viaggio in nome dell’amicizia.
Napoli e Dakar si uniscono con un forte collante emotivo e musicale. Tra le note si scorge un’allegria che profuma di malinconia. 
Un popolo che sa cogliere il lato positivo. Nonostante le circostanze che ci fanno vedere il Senegal come uno stato dall’equilibrio instabile.

L’accoglienza in Senegal

Prima di vivere l’esperienza in Senegal, questa era solo una voce, solo immaginazione. L’accoglienza che i nostri italiani hanno ricevuto portando i loro strumento musicali e la voglia di conoscere, è commovente. Una nuova cultura si è materializzata nella realtà, accantonando qualsiasi aspettativa. Questa nuova prospettiva del mondo, li ha visti da subito, membri di una nuova calda famiglia. Laye Ba, cantante senegalese in viaggio verso l’Italia ha illustrato alla band napoletana, con cui si è relazionato anche musicalmente durante il suo percorso, gli angoli dell’Africa, ma ciò che più rimane impresso è l’incontro di anime.

“Te vengo a cercà”

“Te vengo a cercà” è il singolo girato tra Napoli e Dakar.  Testimonianza del sentimento d’amore che abbatte le barriere della distanza, fisica, culturale e linguistica. L’amicizia che supera i confini per avere l’effettivo incontro tra le persone, l’apprendimento di frasi idiomatiche, della gestualità, delle abitudini come delle tradizioni, lo scambio di idee ed aprirsi a diversi stili di vita confrontandosi sul proprio vissuto.
La maschera e Laye Ba, che sotto lo stesso sole, come loro stessi cantano, sopravvivono alle difficoltà che la vita propone, che sia Napoli o Dakar, mantenendo costante un filo invisibile che li lega.
Hanno così riportato in Italia quello che è solo un frammento di Senegal condividendo le emozioni con i loro fan cercando di trasmettere con la musica una parte dell’esperienza forte e del nuovo mondo a cui si sono affacciati. Dedicato a chi cerca per amore, a chi viaggia non temendo il confronto con la gente.

Francesca D'Elia

Autore: Francesca D’Elia

Francesca D’Elia. Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture, sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori. Segno zodiacale: bilancia.

Tra Napoli e Dakar, un viaggio dedicato a chi cerca l’amore ultima modifica: 2016-11-03T11:20:12+00:00 da Francesca D'Elia