Il drive simulator sbarca su console

Dopo anni di attesa sbarca finalmente sulle principali console (PS4 e XBOX One) Assetto Corsa, il drive simulator sviluppato dalla Kunos Simulazioni e pubblicato dalla 505Games, entrambe realtà forti e vive del panorama informatico italiano.
Il gioco è in commercio su Steam (piattaforma per la distribuzione digitale di videogames) per PC da circa 2 anni e ora, dopo un lungo lavoro di riadattamento, sarà giocabile pure su console.

Assetto Corsa: il game made in Italy

La storia della Kunos Simulazioni inizia nel 2005 quando Marco Massarutto e Stefano Casillo decisero di fondare una software house indipendente e dedicarsi alla progettazione di games.
Il primo titolo sfornato dalla casa romana fu NetKar Pro 2, un simulatore di guida online per PC che ebbe però poco successo.
Nonostante il mezzo fallimento, tuttavia, i due giovani non si persero d’animo e realizzarono, nel giro di 3 anni, altri titoli sempre riguardanti le simulazioni di guida: Maragoni Hill Climb Simulator, Trofeo Abarth 500 e Ferrari Virtual Accademy. Ma il vero successo, quello in grado di proiettarli nel panorama mondiale dei videogiochi, lo ebbero con Assetto Corsa.
Dopo anni di progettazione, infatti, la Kunos riuscì nel 2014 a pubblicare un simulatore di primissimo livello, in grado di competere con titoli del calibro di Gran Turismo o Forza Motorsport grazie ad una grafica semplicemente spettacolare e un realismo mai visto prima.

Un simulatore di guida quasi perfetto

La forza di Assetto Corsa è proprio nel suo realismo e nelle meccaniche di gioco che puntano ad un’esperienza di guida quanto più vicina alla realtà.
Non potendo contare su un team di centinaia di persone (al momento la Kunos ha 30 collaboratori, di cui 15 inseriti nell’ultimo anno) e su contenuti e licenze limitate da un budget nemmeno paragonabile con quello della concorrenza, Assetto Corsa ha dovuto concentrarsi su altri fattori per rendersi competitivo.
Fisica, meccanica e grafica sono di un livello eccelso, dando al gamer delle sensazioni di puro realismo.
Il successo è insomma più che giustificato, e al momento Assetto Corsa risulta essere uno dei titoli più ambiti, inserendo con prepotenza il Made in Italy nel mercato dei videogames.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Laureato in lettere, fa della scrittura, dei racconti e dei viaggi le sue grandi passioni. Ama girare il mondo, soprattutto attraverso il cibo, e scoprire curiosità e aneddoti di ogni paese. Sogna un lungo viaggio in estremo oriente e poter raccontare, a modo suo, le proprie avventure. Scrive per diversi siti e blog, tra cui www.italiani.it, riportando storie e notizie che riguardano gli italiani nel mondo.

Assetto Corsa: il racing game alla conquista del mondo ultima modifica: 2016-10-07T14:52:31+00:00 da Gabriele Roberti