«Carissimi fan di Claudio Baglioni, avete fatto una petizione per chiedermi di rivolgere le mie scuse al grande poeta. Penso piuttosto che l’autore di un verso osceno come “accoccolati ad ascoltare il mare” debba chiedere lui perdono all’intera Italia, patria di santi, navigatori e poeti. Io proprio non ce la faccio ad accoccolarmi con voi, neppure con una pistola puntata alla tempia. Piuttosto la morte che l’accoccolamento». Le polemiche, come sempre, sono iniziate ancor prima del festival. Il messaggio riportato è stato lanciato sul sito di Striscia la Notizia dal patron Antonio Ricci. Nei giorni precedenti egli aveva dichiarato che in passato avrebbe dato fuco a Baglioni con una molotov. Poi ha pure specificato che a farlo adesso si rischierebbe un acre odore di plastica, sprigionato dal materiale che il cantante si sarebbe iniettato in viso.

Michelle e gli altri: i compagni di squadra

Ma oltre alla simpatia di Antonio Ricci nei propri confronti, Claudio Baglioni è impegnato anche a tenere sotto controllo le incontrollabili gaffe di colei che lo affiancherà sul palco dell’Ariston: Michelle Hunziker. La simpatica bionda propone brindisi con lo champagne anziché con l’italiano spumante, e non fa mistero della sua scarsa conoscenza di alcuni personaggi che popoleranno il Festival di Sanremo 2018.Michelle con Greggio a Striscia la Notizia
Passi per il dj Stylophonic (al secolo Stefano Fontana), ma almeno il nome del terzo conduttore, l’attore Pierfrancesco Favino, conveniva impararlo bene. Fortuna che Michelle, almeno sulla querelle Ricci-Baglioni, ha elegantemente risposto alle domande dei giornalisti di non voler commentare l’accaduto. Risposta avallata da Baglioni, il dittatore artistico del festival di Sanremo 2018. No, non abbiamo sbagliato a scrivere, è proprio così che il Claudio nazionale si è definito.

Le scelte di Baglioni per il festival di Sanremo 2018

Naturalmente quella del dittatore artistico era una battuta scherzosa. Baglioni la ha affiancata al suo motto, #SanremoNonTiTemo, pur lasciando trasparire un po’ d’ansia, come ovvio che sia per un evento di tale portata. Claudio infatti, dittatore o direttore che lo si voglia chiamare, lavora ormai da mesi per l’edizione 2018 del Festival di Sanremo. Durante la conferenza stampa di presentazione il padrone di casa ha affermato: «Una delle linee guida di questo Festival sarà trovare il modo di omaggiare la bellezza che tanti ci hanno lasciato nella musica».

Sting

Non mancheranno, a questo proposito, gli omaggi ai grandi: Luis Bacalov, Sergio Endrigo, Umberto Bindi, Fabrizio De Andrè, Luigi Tenco, Giorgio Gaber e Lucio Battisti, che sarà ricordato da Piero Pelù. Degni di nota anche la versione di Strada Facendo del trio NekPezzaliRenga, ma soprattutto l’omaggio in lingua italiana alla nostra musica della strana coppia composta da Sting e Shaggy. I mostri sacri saranno poi Pippo Baudo, che condusse il suo primo festival della canzone italiana 50 anni fa, e Milva, che riceverà il premio alla carriera, che sarà però ritirato dalla figlia. Pare addirittura che Baudo abbia dichiarato di temere di non essere all’altezza dell’occasione.

I numeri del Festival

Tra Baglioni e la Hunziker ci sarà, come dicevamo, Pierfrancesco Favino. L’attore, per la prima volta nei panni di conduttore, ha dichiarato: «Sono contento di affrontare questa sfida elettrizzante. Mi sto divertendo, spero di farlo fino alla fine. Non mi aspettavo questa atmosfera da Nazioni Unite».

Pierfrancesco Favino

Probabilmente Favino, senza nulla togliere alla sua professionalità, sarà elettrizzato anche per il cachet di 300.000 euro. Michelle invece si accontenterà di 400.000, molto meno del compenso del 2007, mentre Baglioni riceverà 600.000 euro come direttore artistico del festival di Sanremo 2018. Le cifre sono state rivelate dal Corriere della Sera. Secondo la testata la 68esima edizione della kermesse è costata alla RAI 16 milioni e mezzo di euro. Il guadagno pubblicitario è giunto però già a 25 milioni.

Di certo tra artisti nazionali ed internazionali, look studiati apposta per l’occasione, emozione palpabile e performance canore ci sarà molto di cui parlare. Perciò caro Claudio, sappi che sei ancora a metà dell’opera!

Mariarosaria Clemente

Autore: Mariarosaria Clemente

La mia passione è raccontare storie. Ho iniziato a scrivere da piccolissima, poco dopo è nato il mio amore per il cinema ed ho ricevuto la prima macchina fotografica. Parole e immagini, coltivo tutto ciò che mi aiuta a costruire mondi

Claudio Baglioni, dittatore artistico del Festival di Sanremo 2018 ultima modifica: 2018-02-08T09:30:59+00:00 da Mariarosaria Clemente

Commenti

commenti