I borghi dell’Umbria, già nel 1874, incantarono lo scrittore americano Henry James.  Il suo viaggio in Umbria fu “amore a prima vista”. Esprimendo tutto il suo amore per i borghi deliziosi che aveva esplorato, scrisse un saggio utilizzando queste parole:

“La sua prima cura sarà di non avere fretta, di camminare dappertutto molto lentamente e senza meta ed osservare tutto quel  che i suoi occhi incontreranno..”

In questi luoghi il rapporto tra l’uomo e la natura si fa subito intimo. La sensazione che si prova addentrandosi in questa regione è quella di pace assoluta e  di benessere fisico e mentale.

Si risvegliano tutti i sensi e si coglie l’intensità dei colori. Il verde della natura così avvolgente e terapeutica. L’azzurro del cielo limpido che si ritrova nei dipinti e negli affreschi dei grandi artisti della regione. Il rosso e l’ocra della stagione autunnale. Il grigio argentato degli ulivi e quello della nebbia che, al mattino,  spesso avvolge i borghi dell’Umbria soprattutto in questa stagione. Il giallo dell’olio ed il rubino del vino.

Bevagna, Montefalco e Trevi: tre piccoli gioielli che offrono interessanti spunti di visita e di degustazioni golose

Tra i borghi dell’Umbria più interessanti da visitare vi consigliamo:

Bevagna è un’incantevole borgo che conserva ancora intatte le testimonianze della sua origine romana e medioevale. Spicca e colpisce Piazza Silvestri, definita la più bella tra le pizze minori d’Italia, particolare nella sua asimmetria. Vicino l’omonima basilica romanica, S.Michele Arcangelo, il Palazzo dei Consoli e la Chiesa di S. Domenico. Questo è il cuore pulsante di Bevagna, il luogo dei poteri forti dove ieri come oggi tutto accade.

Montefalco, culla del Sagrantino, uno dei borghi più belli d’Italia detto la “ringhiera dell’Umbria”, per via del suo centro storico racchiuso dalle mura medievali. “Uno dei luoghi più pacifici della terra”, scrisse Herman Hesse nel 1907, definendolo un quieto centro di arte francescana. Si recò così al Museo di S. Francesco, per ammirare gli affreschi di Gozzoli, autore de “Le Storie della vita di S. Francesco” e la Natività del Perugino.

Sulle propaggini del monte Serano vi è Trevi, una delle più antichi borghi dell’Umbria, di impianto medievale, capitale dell’olio per eccellenza.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Comunicazione presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

I borghi dell’Umbria: da Henry James ad Herman Hesse ultima modifica: 2016-10-31T12:23:16+00:00 da Rossana Nardacci