La Ferrari FXX K vince il Compasso d’Oro

Ferrari, Lamborghini, Maserati, Pagani, Abarth, ma anche Alfa Romeo, Fiat e Lancia. Il mercato automobilistico italiano è di primissima fascia e certi modelli sono considerati vere e proprie icone del mondo delle auto.
Quando si parla di velocità è impossibile non associarci l’industria motoristica nostrana, e ogni anno piovono premi e riconoscimenti nei più prestigiosi concorsi sparsi per il mondo.
Capita delle volte che i rombanti modelli italiani riescano inoltre ad aggiudicarsi competizioni non proprio dedicate ai motori, ma al design, allo stile o alla bellezza come quello vinto recentemente dalla Ferrari.
La storia della casa di Maranello è nota in tutto il mondo. Quella che vogliamo raccontarvi invece riguarda una delle sue ultime creazioni, ovvero la Ferrari FXX K.
Presentata alle Finali mondiali Ferrari del 2014 ad Abu Dhabi, la Ferrari FXX K è uno dei modelli del programma FXX (il programma ricerca e sviluppo del cavallino rampante) che ha come scopo quello di realizzare prototipi dalle altissime prestazioni, non omologate alla guida libera su strada, e di sviluppare tecnologie sempre più all’avanguardia da utilizzare sui modelli commercializzati.
Lo sviluppo e le innovazioni non riguardano solo le parti meccaniche, ma anche lo stile e il design. E quello della Ferrari FXX K ha lasciato gli esperti del settore particolarmente impressionati, tanto da vederla trionfare ai prestigiosi premi del Red Dot Design Award 2015 e al Compasso d’Oro 2016.
Le due competizioni sono considerate l’Oscar e il Nobel del design industriale, e aggiudicarsele entrambe è sinonimo di pura eccellenza e grande motivo d’orgoglio italiano. In particolare quella del Compasso d’Oro, vinta lo scorso giugno, ha un valore ancora maggiore se consideriamo l’importanza storica di tale premio. Stiamo parlando infatti del più antico e prestigioso concorso per il disegno industriale nel mondo, istituito nel lontano 1954 da Gio Ponti (uno dei più importanti designer del XX secolo) e gestito direttamente dall’ADI (Associazione per il Disegno Industriale).
La giuria, composta principalmente da giornalisti, critici, storici ed esperti del design mondiale, ha intravisto nella Ferrari FXX K quel mix di stile e innovazione utile a rendere la Supercar di Maranello uno dei tredici vincitori dell’edizione 2016.
Flavio Manzoni, Direttore dello Stile e del Design Ferrari, ha ritirato così l’ambito premio durante la premiazione tenutasi lo scorso 14 giugno al Palazzo Isimbardi di Milano, arricchendo ulteriormente la bacheca della casa automobilistica modenese.
Quello del Compasso d’Oro non è l’unico premio vinto da Manzoni in questo 2016. A marzo il designer italiano ha infatti vinto il premio Red Dot Design Award per un altro modello Ferrari, la F 488 GTB, bissando il successo del 2015 ottenuto proprio con la FXX K.
Un successo dietro l’altro per quello che è probabilmente il vero simbolo, tutto italiano, della velocità nel mondo: la Ferrari

http://www.italiani.it/automobili/

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

La Ferrari FXX K vince! ultima modifica: 2016-07-10T19:09:25+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti

commenti