Gli Italiani nel mondo

Gli Italiani nel mondo: popolo di poeti, santi, navigatori, ma anche e soprattutto di migranti. Si perché diciamocela tutta, noi l’idea di avventurarci in terra straniera alla ricerca di fortuna e serenità lo abbiamo nel sangue. Già tra la fine del XIX secolo e l’inizio del XX, noi italiani ci siamo spinti sempre più oltre confine.Un po’ per necessità, viste le condizioni di alcune zone del Belpaese, un po’ perché in fondo esplorare, girare il mondo e scoprire fa parte del nostro DNA, gli italiani nel mondo sono milioni.
Non siamo fatti per stare fermi! Ci piace l’idea di poterci affermare in altri contesti al di fuori dello Stivale ed esportare, con orgoglio, il marchio Italia.
In passato questo passaggio per molti era obbligatorio. Le condizioni di molte zone, soprattutto nel Mezzogiorno, spinsero centinaia di migliaia di famiglie a cercare fortuna all’estero. Restare in Patria significava patire fame e sofferenza, mentre imbarcarsi verso l’ignoto regalava quantomeno qualche speranza per il futuro.Al giorno d’oggi le condizioni sono fortunatamente migliorate, ma il fenomeno dell’italiano “migrante” è ancora forte e vivo. Ora in gioco, per la stragrande maggioranza, non c’è più la sopravvivenza, ma la voglia di affermarsi, l’ambizione e il desiderio di formarsi in culture diverse dalla nostra.Se una volta a lasciare il Paese era il semplice contadino, ora si parla di laureati ed imprenditori desiderosi di misurarsi con realtà sempre migliori, in grado di offrire più possibilità di quelle che potrebbero trovare nel proprio Paese.

Storie…

Ma oltre spostarci, a noi italiani piace tanto un’altra cosa: raccontare. Ed ecco che entra in gioco un’altra caratteristica, per certi versi stupenda, tutta nostra. Perché non ci limitiamo a costruire castelli, ma cerchiamo di condividerli, di far conoscere ai nostri compaesani le avventure, le difficoltà e le curiosità a cui abbiamo assistito una volta messo piede in terra straniera.
Libri, blog e siti di ogni genere sono solo alcuni dei numerosi mezzi che usiamo per far conoscere le realtà estere attraverso l’occhio dell’italiano migrante in cerca di fortuna.
Conoscenza, sfogarsi, intrattenere, ma anche aiutare. Gli italiani sono un popolo unito soprattutto nelle difficoltà, ed è così che chiunque ha la possibilità di trovare aiuto attraverso la comunità italiana, piccola o grande che sia, già trapiantata in un determinato paese, con pochi e semplici click nel vasto mondo del Web.
Www.Italianiamalta.com è solo uno dei tanti esempi in rete di come si può aiutare uno smarrito viaggiatore. All’interno del sito è possibile reperire informazioni di ogni genere e orientarsi senza difficoltà tra le strade e le istituzioni di Malta. Sapere come comportarsi in una determinata situazione, a chi rivolgersi per trovare alloggio e lavoro o cercare semplicemente un locale dove mangiare una buona pizza. La comunità italiana a Malta, attraverso il sito, mette a disposizione le esperienze degli altri italiani per aiutare i nuovi arrivati, senza che questi fuggano in preda a crisi di panico davanti le prime difficoltà.
Ma come detto pocanzi, italianiamalta.com non è l’unico esempio. Girando per il Web e i Social Network è possibile scoprire centinaia di siti, blog e gruppi Facebook per ogni paese creati apposta per dare un valido aiuto a chi ne ha bisogno, perché in fondo se non ci si aiuta tra italiani è davvero la fine.

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Gli Italiani nel mondo ultima modifica: 2016-06-18T09:37:40+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti

commenti