Gli uomini italiani si trovano quotidianamente di fronte a dilemmi importanti, domande epiche alle quali dover dare necessariamente delle risposte. Il mutuo deve essere a tasso fisso o variabile? La macchina va acquistata nuova o usata? Nella carbonara ci va il parmigiano o il pecorino? La suocera va invitata o ignorata? Una risposta sbagliata, troppo frettolosa, istintiva, può inficiare la qualità della loro vita, compromettendola inesorabilmente! Per fortuna il logorio psicofisico derivante da tanto pensare trova almeno una volta all’anno una pausa, d’estate, sotto l’ombrellone, un momento di relax e sospensione, un periodo di sacra vacanza, una sorta di interruzione cosmica benefica. Purtroppo in verità, non tutti i dilemmi rimangono a casa!!

slip o boxer?

Prima di esibirsi in spiaggia gli uomini italiani devono scegliere come fare sfoggio dei loro fisici asciutti, muscolosi, oppure rotondi e sudaticci.
Devono valorizzare la bellezza scultorea delle loro tartarughe scolpite da ore e ore di palestra, oppure devono cercare di attenuare l’impatto delle loro carni nell’occupazione abusiva dello spazio?
La scelta non è semplice perché il rischio di cadere nel ridicolo oppure di non valorizzare correttamente un fisico niente male purtroppo è dietro l’angolo. Gli uomini italiani che si spogliano in spiaggia, cosa scelgono per coprire le loro nudità: lo slip o il boxer?

lo slip

Lo slip rappresenta di per sé una scelta audace, convinta, sicura, è l’indumento che si presta a mettere in evidenza un fisico tonico e prestante, sottolineandone la cura e l’allenamento. Solitamente è la scelta degli sportivi, degli uomini sicuri del proprio fisico, di quelli che intendono la vacanza come una sorta di palcoscenico naturale dove prendersi i meritati applausi per aver faticato tutto l’inverno nella cura del proprio corpo, è la scelta di coloro che hanno voglia di mostrarsi.
Purtroppo sulle sabbie italiche, lo slip finisce disgraziatamente a coprire i gioielli di famiglia creando una sorta di effetto tanga, coperto da pance straripanti di felicità.
E qui si potrebbe aprire una discussione quasi filosofica:  è più meritevole di complimenti un uomo atletico che sceglie lo slip in spiaggia o l’uomo fuori forma che con coraggio sceglie di concentrare tutte le attenzioni sull’abbondanza della sua presenza?
Il coraggio andrebbe sempre premiato. Quello che conta è il sorriso. Giusto?

il boxer

Il boxer è invece una scelta strategica, propria dell’uomo riflessivo, moderato, modesto, di colui che non vuole mai eccedere nel mostrarsi, che non vuole farsi notare più di tanto. Il boxer racconta un’altra storia, quella degli uomini che in spiaggia non pensano a mostrare il loro fisico, ma si godono il luogo, il dialogo, il viaggio, la piacevole compagnia di altri “boxeristi.
Sono uomini probabilmente più avvezzi a godere l’essenza stessa della vacanza.
Qualche attenzione devono averla tuttavia anche costoro: se il boxer ha colori troppo accesi si rischia l’effetto “bimbo mai cresciuto”, se poi questi si mette anche a giocare a palla oppure con la paletta e il secchiello allora la frittata è fatta.
L’altro rischio è quello di dimezzare visivamente  la propria altezza se si commette l’errore di scegliere un boxer troppo lungo, oppure un boxer anni settanta con pancera incorporata. In quest’ultimo caso è assolutamente vietato giocare a bocce!!

gli uomini italiani…

Qualunque sia la scelta di un uomo su cosa sfoggiare in spiaggia quello che conta sempre è come questa scelta viene vissuta. Non è mai infatti solo l’indumento che viene giudicato da chi osserva, ma sempre il modo in cui questo veste la persona ed il modo in cui la persona veste l’indumento.
Ma l’estate 2016 appartiene agli uomini con lo slip in sintonia con il tema olimpico di Rio o con gli uomini con il boxer, più concentrati a stanare i pokémon sugli asciugamani dei vicini d’ombrellone?
Qualunque estate appartiene sempre a chi la vive con spensieratezza ed armonia, appartiene agli uomini che si sentono a loro agio qualsiasi sia il modello del loro costume, che sia un tanga, uno slip, un boxer, un bermuda o un burkini, l’importante è che ne facciano sfoggio liberamente, ricaricando durante la vacanza le proprie batterie, perché al ritorno a casa i dilemmi di cui sopra, soprattutto quello della suocera, torneranno imperturbabili a turbare nuovamente la loro italica quotidianità.

Andrea Galati

Autore: Andrea Galati

Laureato in Economia e Commercio, da sedici anni lavora nel settore finanziario, attualmente è quadro direttivo in una banca che opera nel centro Italia e ne segue gli investimenti, profondamente appassionato di cucina e amante della musica, per anni ha dedicato il suo tempo libero a riprodurre piante di ogni specie, mettendo a dimora centinaia di alberi. Progetti per il futuro: continuare a piantare alberi trasmettendo ad altri l’importanza ed il significato di questo gesto. Il suo lavoro ideale: viaggiare nel proprio meraviglioso paese, alla scoperta del cibo, del vino e delle preziose tradizioni che lo rendono il posto più bello del mondo.

Gli uomini italiani preferiscono slip o boxer? ultima modifica: 2016-09-16T09:06:52+00:00 da Andrea Galati