Il Friuli Venezia Giulia, crocevia di lingue, culture e religioni, regala ai visitatori un susseguirsi di emozioni uniche. Parchi naturali, riserve, grotte, canyon, lunghe spiagge e borghi medievali ricchi di storia e d’arte.

Nella estremità settentrionale della regione, fra Italia, Austria e Slovenia, le cime delle Alpi Giulie custodiscono luoghi incontaminati. Esse fanno da cornice a tramonti infuocati e meravigliosi. Le rocce aspre che caratterizzano queste catene montuose, furono una meta privilegiata dagli alpinisti fin dalla metà dell’Ottocento.

Le abbondanti nevicate, il clima rigido e i pendii innevati sono il palcoscenico di moderni impianti sciistici che richiamano ogni anno gli appassionati di scii nordico, che esplorano i luoghi nascosti all’interno dei boschi.

Nella stagione estiva il ghiaccio cede il posto allo specchio d’acqua dei numerosi laghi della zona.

La foresta dei tre confini, circonda i laghi ed è ricca di sentieri da percorrere a piedi. Anche durante la bella stagione, sono molte le attività offerte agli sportivi e alle famiglie, che qui entrano in contatto con un ambiente naturale unico.

Il Parco delle Prealpi Giulie è l’habitat di fiori rari e animali protetti, come linci, sciacalli e alcuni esemplari di orsi. Su queste montagne la natura si intreccia con la storia. Sulla cima del monte Lussari troviamo un santuario che risale al quattordicesimo secolo.

Passeggiando tra i monti, è raccomandata una visita alla variopinta Casa delle Farfalle di Bordano, sul monte San Simeone, un ambiente naturale pulito e rigoglioso. Qui si trova una delle colonie di farfalle più numerose d’Europa, un vero e proprio museo vivente, che ospita oltre cinquecento specie di lepidotteri.

In Friuli Venezia Giulia, alle svettanti cime dolomitiche, si alternano dolci colline tappezzate di vigne, come il Collio, attraversate da fiumi imponenti, dove sterrati e stradine si addentrano in scenari mozzafiato.

Altra esperienza unica, sono le passeggiate lungo i sentieri del Carso, un altopiano formato da nuda roccia battuta dal vento, per scoprire grotte e doline e ammirare lo straordinario paesaggio delle falesie a picco sul mare.

Il mare è un altro protagonista del Friuli Venezia Giulia, che lambisce le piccole baie rocciose vicino a Trieste e le morbide e lunghe spiagge di Lignano Sabbiadoro e Grado. Proprio in quest’ultima località si svolge una delle più importanti feste friulane. L’atmosfera gioiosa, tipica della banda e la certezza di una tradizione che da secoli si presenta puntuale ogni anno a luglio, costituiscono le costanti del Perdoglio. Un lungo corteo di barche, che sfilano nella laguna.

Non può mancare una visita ad Aquileia, fulcro amministrativo e commerciale della civiltà romana, punto d’incontro di scambi d’arte per l’Oriente. Aquileia possiede una suggestiva area archeologica. Mentre nella Basilica principale è conservato un bellissimo mosaico del quarto secolo. La sua ricchezza storica e culturale è confermata dall’Unesco che l’ha dichiarata Patrimonio dell’Umanità.

FRIULI VENEZIA GIULIA ultima modifica: 2017-10-30T18:58:59+00:00 da Gerardo Ferlaino

FRIULI VENEZIA GIULIA: DAL NETWORK