Nintendo, la console dei record

Chi non ricorda i tempi in cui si giocava con la Nintendo a giochi come Super Mario Bros o Castelvania? Era il 1987 quando anche in Italia avvenne una vera e propria rivoluzione dei videogiochi con l’arrivo della Nintendo Entertainment System. La nuova console portava finalmente a casa giochi di una qualità che fino ad allora si potevano trovare solo nelle sale-giochi. Questa console realizzò in poco tempo una serie di incredibili record. Fu la più venduta, con quasi 62 milioni di unità vendute in tutto il mondo. Fu la più longeva, con la sua produzione dal 1983 al 1995. Infine produsse il videogioco più venduto della storia: Super Mario Bros.

Più che una console, un’icona

Molte persone conservano ancora gelosamente la Nintendo con la malinconia tipica di chi ha passato interi pomeriggi a giocarci. Non è che la usino ancora, ma ha sempre il suo fascino, proprio come un oggetto di modernariato. Del resto anche in questi anni è un fiorire di gadget che ricalcano la sagoma della console o dei controller. Così vengono venduti portafogli, cover per smartphone, borse, magliette e perfino biancheria intima ispirata al celebre prodotto.

Nintendo Classic Mini, dove il passato si fonde con il futuro

Ma per chi non ha conservato una console nell’armadio e per chi era troppo giovane per averci giocato, la Nintendo ha deciso di fare una tipica azione nostalgia. Da oggi sarà infatti possibile acquistare la Nintendo Classic Mini al prezzo di 60 euro. Un piccolo omaggio a un grande mito. La piccola console ha oltre 30 giochi tra i più classici del repertorio Nintendo. Tra i titoli spiccano Mario Bros, Zelda, Castelvania e Bubble Bobble. Il dispositivo si potrà collegare direttamente al televisore, come nella versione originale, ma con una piccola chicca. Si potrà scegliere di giocare con una impostazione video che simulerà l’effetto dei vecchi televisori con tubo catodico. Insomma una vera pacchia per chi è cresciuto giocando con questa console.

Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

La nuova Nintendo Mini è finalmente arrivata ultima modifica: 2016-11-16T15:04:12+00:00 da Andrea Castello