Bal Rital: il ballo all’italiana

Musica e pasta è uno dei concetti principali del Bal Rital. Il ballo all’italiana. Evento che dal 2011 riunisce  musica, cibo, danza, teatro e allegria tutta made in Italy. I fondatori del bal rital, i fratelli Francesco e Giovanni Semeraro, accompagnati da Francesco Rosa dal 2008 con i loro spettacoli, i loro strumenti e la loro voce fanno ballare agli italiani e ai Parigini la più antica e tradizionale danza italiana. La “pizzica pizzica “ della grande famiglia delle danze popolari denominate “tarantelle”. Diffuse dall’Età moderna nell’Italia meridionale, facendosi così conoscere sotto il nome di télamuré. Un trio di musicisti capace di  riuscire a trasmettere alla gente i ritmi e le melodie delle tradizioni meridionali. Passando dalla zampogna alla chitarra battente, dal canto alle percussioni.

telamure

Musica, pasta e voglia di ballare

Il Bal Rital nasce come festa popolare, conviviale e calorosa, uno spettacolo musicale unito ai sapori della buona cucina mediterranea. Il loro obiettivo è quello di ricreare l’ambiente festivo e tradizionale di una sagra di paese. Mettere in valore la cultura e la musica popolare. Promuovere l’italianità attraverso artisti presenti a Parigi o provenienti dall’Italia per l’occasione. Dando loro la possibilità di essere conosciuti anche all’estero. Attraverso i prodotti importati direttamente dal nostro bel paese affinchè la gente possa assaporare i veri sapori mediterranei e infine attraverso le loro ricette di pasta. Infatti all’inizio del loro percorso, i nostri giovani artisti erano anche cuochi.

Iniziando il bal rital all’interno di una piccola sala di spettacolo lasciavano degustare al pubblico le loro specialità. E dopo un buon piatto di pasta subito sul palcoscenico a iniziare lo spettacolo. La loro idea iniziale: “cibo vero, musica vera” afferma Giovanni Semeraro. A Novembre 2013 il bal rital spicca il volo prendendo sede fissa al “ Cabaret Sauvage “. Una tra le più prestigiose sale di spettacolo parigine,  con più di 850 partecipanti per la prima serata.

«La lontananza è un brutta bestia!»

parigi balli

A prendere le redini di questo spettacolo non sono solo i musicisti, gli attori o le ballerine, ma sul palcoscenico gli spettatori stessi possono diventare protagonisti di danze pugliesi, cantanti di canzoni in dialetto regionale, possono essere eletti miss e mister Bal Rital e risentire ciò che più ci accomuna il calore italiano. Un vero e proprio spettacolo che risveglia in noi emigrati in Francia lo spirito e la tradizione italiana che involontariamente a volte svanisce, perchè si sa come ci ricorda il nostro amico Francesco Semeraro « la lontananza è un brutta bestia ! » .

I nostri cari artisti, accompagnati dall’associazione Caravane Ritale, oggi riescono a rientrare nelle diverse comunità d’italiani residenti in Francia, portando loro dei sorrisi e dell’allegria, condividendo un momento indimenticabile con donne, uomini e bambini pronti ad improvvisare passi di tarantella! Il loro sogno è quello di far rivivere ad ogni italiano nel mondo lo spirito che c’è in noi e di comunicare  attraverso questo tipo di spettacolo le culture e le musiche tradizionali della nostra splendida terra!

http://www.lebalrital.com/le-bal-rital/

Annalisa Meli

Autore: Annalisa Meli

Innamorata della sua bella Sicilia, lascia famiglia, sole e mare per raggiungere la sorella nella ville des lumières. Laureanda in Management delle organizzazioni sanitarie a Parigi. Tra le sue tante passioni la scrittura, la cucina e il balletto classico.

Bal Rital e Télamuré: non importa quanto lontano ti trovi, dove c’è musica e pasta… c’è casa! ultima modifica: 2017-01-18T15:44:06+00:00 da Annalisa Meli

Commenti

commenti