I dati 2015 della Fondazione Migrantes

Sono stati rilasciati in questi giorni i dati della Fondazione Migrantes riguardo gli espatri e i trasferimenti all’estero dell’ultimo anno analizzato.
Nel periodo compreso tra gennaio e dicembre 2015 sono oltre 100mila gli italiani che hanno lasciato il Paese. Il numero dimostra una migrazione in aumento del 3,7% rispetto all’anno precedente. Ma a preoccupare gli analisti è il dato sul rapporto tra chi parte e chi torna. Dopo dieci anni di stabilità, il numero delle partenze ha superato quello dei rientri.

Migrazione italiana: ovunque nel mondo

Che quello italiano fosse un popolo con una forte predisposizione alla migrazione è cosa nota. Già agli inizi del Novecento paesi come l’America, l’Australia e le altre grandi potenze contavano una folta comunità italiana. Ma se prima lo si faceva per necessità, date le condizioni poverissime di alcune zone del paese, le nuove generazione lo fanno più per realizzarsi.
La migrazione di questo secolo vede infatti i Millennials (coloro nati tra il 1980 e il 2000) espatriare per pura ambizione o curiosità. La meta preferita risulta la Germania, grazie alle tante opportunità lavorative. Subito dietro troviamo l’Inghilterra, ma le previsioni parlano di un netto calo nei prossimi anni causa Brexit. Protagoniste anche Spagna, Francia e Belgio,  Argentina e Brasile. In Sud America, la comunità italiana negli ultimi dieci anni è aumentata vertiginosamente. Risultano iscritti all’anagrafe oltre 700mila italiani in Argentina e quasi 400mila in Brasile.

Non solo i giovani

La migrazione non riguarda però solo i Millennials. Nell’ultimo anno risulta in aumento la fascia di età tra i 34 e i 50 anni. Ma anche gli over 60 che decidono di espatriare sono sempre di più, con grande sorpresa per gli analisti.
Un quadro non certo roseo per l’Italia che vede nella migrazione uno dei peggiori pericoli per il futuro. La fuga delle sue possibili risorse, attuali e future, rischia di minare la ripresa economica. E ad allarmare gli esperti anche il dato sugli stranieri che lasciano il Paese. Sempre più italiani “acquisiti” negli ultimi anni espatriano una seconda volta, confermando le tante difficoltà economiche presenti oggi.

Qui il sito della Fondazione Migrantes

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Laureato in lettere, fa della scrittura, dei racconti e dei viaggi le sue grandi passioni. Ama girare il mondo, soprattutto attraverso il cibo, e scoprire curiosità e aneddoti di ogni paese. Sogna un lungo viaggio in estremo oriente e poter raccontare, a modo suo, le proprie avventure. Scrive per diversi siti e blog, tra cui www.italiani.it, riportando storie e notizie che riguardano gli italiani nel mondo.

Migrazione: in aumento il numero di italiani all’estero ultima modifica: 2016-10-09T18:01:01+00:00 da Gabriele Roberti