Mauro Felicori è il miglior direttore di museo in Italia per il passato 2016. Questo secondo il noto web magazine Art Tribune. Il sito ogni anno stila delle classifiche. In questo caso la scelta era facile, se non quasi obbligata. Da poco più di un anno Mauro Felicori è infatti alla guida della Reggia di Caserta, ma è già molto conosciuto e amato in tutta Italia. Questo si deve alla sua tenacia, alla sua umiltà e anche a un piccolo scandalo. Lo scandalo non interessava tanto il direttore del museo, quanto i sindacalisti della Reggia.

Il direttore della Reggia e il muro di sindacalisti

Appena arrivato a Caserta il direttore si diede subito da fare e iniziò a lavorare senza risparmiare energie, tanto da attirare l’attenzione di alcuni sindacalisti. Secondo queste persone Felicori era troppo presente nella Reggia. Non si è mai ben capito quale fosse il problema. Forse il personale si sentiva troppo controllato o costretto a fare il proprio dovere. La notizia rimbalzò subito su i media, schifando l’opinione pubblica e creando da subito una generale simpatia nei confronti del direttore museale. Mauro Felicori in questo senso incarna un cambiamento manageriale di cui l’amministrazione pubblica in Italia avrebbe un gran bisogno.

La Reggia di Caserta, un gioiello che merita di essere visto

Questa vicenda ha portato alla Reggia di Caserta una grande pubblicità, aumentando la presenza turistica da 497.197 visitatori del 2015, ai 683.070 del 2016. Ma questi risultati non sono solo il frutto di un’esposizione mediatica. Sono anche e soprattutto dovuti al quotidiano lavoro del direttore e del personale per migliorare tante piccole cose che fanno la differenza. Aumentare il numero dei bagni, curare il verde dei parchi, garantire le pulizie, sono infatti tutte piccole cose, ma sono fondamentali per rendere il museo un polo di attrazione. Ma Mauro Felicori ha anche progetti ambiziosi, come arrivare presto al traguardo di un milione di visitatori. Buon lavoro direttore.

direttore
Mauro Felicori durante una visita istituzionale con Renzi e Franceschini
Andrea Castello

Autore: Andrea Castello

Nasce come restauratore di opere d’arte a Venezia, dove collabora anche con vari giornali locali e nazionali. Si sposta prima in Francia e poi a Malta dove lavora come istruttore di sub per alcuni anni. Le grandi passioni che guidano la sua vita sono la pittura, la buona cucina e naturalmente la scrittura.

Nella Reggia di Caserta il miglior direttore museale d’Italia ultima modifica: 2017-01-24T08:32:48+00:00 da Andrea Castello

Commenti

commenti