Piatti e prodotti da invidia

Quando dall’estero ci denigrano per l’economia fragile, la politica corrotta o i processi di Corona noi rispondiamo con foto di piatti che molti si sognano. Questo perché la cucina italiana è forse una delle ultime tradizioni che possiamo vantare con il resto del mondo. D’altronde il cibo da noi è religione e se non fosse per il Vaticano doneremo l’8×1000 alle osterie fuori paese.
Ma come tutte le cose belle, anche i nostri piatti sono soggetti a imitazioni degne delle peggiori sottomarche cinesi.

Pasta e ketchup

La pasta e ketchup è la dimostrazione lampante di come imitare qualcosa senza ascoltare l’audio. Ma gli italiani ci mettono questa cosa rossa. Cosa sarà? Beh, la risposta trovata da quelle menti illuminate è stato il ketchup. D’altronde è fatto con il pomodoro, è in bottiglia ed è rosso. Se avessero attivato l’audio della video ricetta probabilmente a quest’ora staremo parlando d’altro.

Caffè espresso

Ok, il caffè non è un vero e proprio piatto. Ok, non è un’invenzione tutta nostra. Ok, chi vi scrive trova il caffè americano una bevanda piacevole, ma questo per il semplice motivo che detesto il sapore del caffè forte. E quando vedo bar e negozi che all’estero ti fanno un caffè espresso denso come l’acqua distillata, mi cadono le braccia. Il caffè espresso deve essere denso, saporito e concentrare in una tazzina l’aroma di una piantagione sudamericana intera. Il resto è solo acqua sporca, come il mio amato caffè americano.

Mozzarella

Mettiamo in chiaro una cosa: se io non sono in grado di correre i 100m sotto i 20 secondi perché non sono capace, la produzione di mozzarella dev’essere lasciata a mani esperte. Questo purtroppo non avviene, anzi. All’estero spacciano una gustosa pasta gommosa bianca chiamandola mozzarella. Una vera leccornia da mangiare o usare come calcestruzzo. Il mondo ha molto da farsi perdonare, tra cui questo abonimio.

fare-la-mozzarella

Pizza e ananas

Bene, qui si potrebbe aprire una tesi da discutere ad Oxford. Il titolo sarebbe certamente Come rovinare secoli di storia culinaria con un semplice gesto. La storia della pizza con l’ananas dev’essere andata così: c’era un giorno un pizzaiolo che giurò vendetta ai suoi clienti che lo denigravano su TripAdvisor. Decise quindi di fare una margherita, ma invece del basilico prese un ananas a fette. In quel momento i commensali rimasero tutti schifati da tale obbrobrio. Tutti tranne una coppia di inglesi con le papille gustative evidentemente in vacanza altrove. Si andò così a diffondere questo terribile male nel mondo. La cosa raccapricciante è che c’è gente a cui piace.

Bolognese Sauce

La bolognese sauce non è il nome di una serie comica americana ambientata a Little Italy, ma il tentativo estremo di imitazione del nostro ragù. Questo tipo di condimento per pasta è una vera e propria arte e richiede ingredienti di livello e una cottura di qualche giorno. All’estero è possibile trovarlo invece per due spiccioli in tutti i formati. Il risultato è un bellissimo liquido rosso con pezzettoni di carne, vicino al detersivo per capi delicati. Si narra che ogni bottiglia di ragù chiusa in fabbrica, una nonna in Italia bestemmia. Effetto butterfly.

bolognese-sauce

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Laureato in lettere, fa della scrittura, dei racconti e dei viaggi le sue grandi passioni. Ama girare il mondo, soprattutto attraverso il cibo, e scoprire curiosità e aneddoti di ogni paese. Sogna un lungo viaggio in estremo oriente e poter raccontare, a modo suo, le proprie avventure. Scrive per diversi siti e blog, tra cui www.italiani.it, riportando storie e notizie che riguardano gli italiani nel mondo.

Piatti italiani: le 5 peggiori imitazioni estere ultima modifica: 2016-11-15T12:58:59+00:00 da Gabriele Roberti