Quid, la moda è etica

Il Progetto Quid è un brand di moda etica e sostenibile che propone capi di abbigliamento e accessori in edizione limitata, realizzati con tessuti di fine serie messi a disposizione da grandi aziende italiane. Il marchio Quid nasce a Verona nel 2013 con l’obiettivo di dare vita a prodotti hand-made con forte contenuto etico.
Il progetto Quid cerca di coniugare il concetto di business inclusivo con logiche di Business to Business e Business to Consumer. Infatti, Quid si propone sia come braccio etico di aziende affermate sul mercato realizzando per loro un prodotto etico, con l’etichetta “Progetto Quid for”. E anche come produttore e venditore diretto dei propri capi nei negozi a gestione diretta sul territorio italiano.
La Cooperativa, che nasce inizialmente come Associazione, si costituisce nel 2013 con l’intento di attuare l’inserimento lavorativo di donne svantaggiate attraverso lavori creativi.

Come nasce l’idea del Progetto Quid

La Presidente della Cooperativa, Anna Fiscale, ci racconta come l’idea era recuperare  capi di abbigliamento invenduti e valorizzarli tramite applicazione di accessori per poi venderli.
Il momento di evoluzione è arrivato quando hanno presentato il progetto Quid al Presidente della  Fondazione San Zeno del gruppo Calzedonia. Il quale ha sposato il  progetto concedendoci l’utilizzo dei tessuti di rimanenza ed un piccolo contributo economico iniziale, che si è unito al contributo di altre fondazioni, nella fase di startup.


Il progetto ha un forte valore sociale poiché  sperimenta il reinserimento lavorativo di donne in situazioni di svantaggio. In particolare donne vittime di violenza, impiegandole in attività produttive che rispondano alle logiche del mercato. Allo stesso tempo stimola una partecipazione attiva alla bellezza e alla creatività. La formula Quid, rappresenta un’innovazione nel settore della moda. Dimostrando di essere in grado di coniugare esigenze sociali  ed esigenze di mercato. Anche grazie alla collaborazione dei servizi sociali che selezionano gli utenti idonei a lavorare con noi.

 

Come va avanti l’attività

L’attività  genera anche un forte valore ambientale perché si realizzano capi e accessori a partire da tessuti di rimanenza. Questi vengono donati dalle principali aziende italiane, permettendo alle stesse di risparmiare sui costi di smaltimento del materiale. Quello che sta a cuore a noi – spiega Anna Fiscale – è il processo cioè andare a ri-valorizzare il tessuto inutilizzato dando valore sociale. Dando una storia da raccontare, a quel prodotto. Convinti che in futuro sia possibile farlo anche in altri settori, se venisse individuato un bisogno sociale sul territorio.

Ed è proprio dalla comunità territoriale che arrivano notevoli gratificazioni. Perché percepiamo che le persone si affezionano ai nostri prodotti. Non soltanto perché sono di qualità ma anche perché credono nel progetto. Acquistando gli articoli contribuiscono così al  sostegno economico del progetto stesso.

Il modello vincente di Business Sociale

L’aspetto della “ri-valorizzazione” del prodotto che permette la “ri-valorizzazione” della persona. Delinea un modello di Business Sociale vincente. Da un lato vi è la sostenibilità economica del progetto e dall’altro si innesca un meccanismo di inclusione sociale.

Il progetto riesce ad autofinanziarsi, investendo sia sui macchinari che sui dipendenti. Ad oggi riescono a dare lavoro a 40 persone ed anche in carcere ci sono detenuti che lavorano per loro. Inizialmente hanno sfruttato le loro competenze economiche, per sviluppare un modello di business. Un percorso di crescita che gli ha permesso di arrivare fin qui.

Pensando al progetto Quid, conclude la Presidente, credo che il  punto di forza sia riconducibile alla nostra capacità di saper coniugare in modo nuovo l’aspetto sociale, ambientale ed economico, creare prodotti di qualità, competitivi sul mercato, attraverso il recupero della persona. L’interesse primario è creare inclusione sociale. Soprattutto attraverso la formazioni di reti sociali ed economiche che possano collaborare ed investire nel progetto.

http://futuro.coop/index.php/9-storie/21-quid-la-moda-e-etica

Quid, la moda è etica ultima modifica: 2016-11-21T15:08:37+00:00 da Redazione