I due anniversari del Festival di Sanremo: la morte di Luigi Tenco e di Claudio Villa

E’ in corso il sessantasettesimo Festival di Sanremo e due miti della canzone italiana non sono stati dimenticati. Il loro ricordo sarà in scena come un fantasma buono sul palcoscenico.
Il Festival di Sanremo di quest’anno porta con sé una ricorrenza molto tristi. I cinquant’anni dalla morte tragica ed assurda di Luigi Tenco, un cantautore italiano che ha scritto alcune delle più belle canzoni di tutti i tempi.

Proprio al Festival di Sanremo, nell’edizione del 1967, Tenco si tolse la vita a soli ventotto anni, subito dopo essere stato eliminato dalla gara. Fu la più grande tragedia della storia della canzone italiana.

Tenco: il suicidio come atto di protesta ed il male di vivere

La morte di Tenco colorò di tragedia il Festival. Prima di uccidersi con un colpo di pistola, il cantautore lasciò un biglietto di addio in cui polemizzava contro la “bocciatura” della sua canzone intitolata “Ciao amore, ciao”. Nel biglietto citava due canzoni che al Festival di Sanremo erano state preferite alla sua. Il suicidio, secondo il cantautore, fu un atto di protesta contro il pubblico italiano  che mandava “Io, tu e le rose” di Orietta Berti in finale e contro una commissione che selezionava “La Rivoluzione” di Gianni Pettenati.

Le delusione di quella sera fu solo da “detonatore” ad un male di vivere che il cantautore si portava dentro da tempo. Era un figlio illegittimo in un’epoca in cui esserlo era un’ignominia. Soffrì molto per il fatto che il suo vero padre non lo aveva riconosciuto e non volle mai incontrarlo. Si sentiva sempre respinto e rifiutato.

La morte del “reuccio”: un’altra ricorrenza che caratterizza il Festival di Sanremo di quest’anno

Era il 7 Febbraio del 1987. Serata finale della trentasettesima edizione del Festival.

Il conduttore Pippo Baudo, con uno sguardo perso nel vuoto e la voce incrinata, annunciò la morte di Claudio Villa. Un triste epilogo che lasciò tutti senza fiato, proprio durante il Festival di Sanremo, nel tempio in cui il grande Claudio aveva visto i suoi più grandi trionfi, vincendo per quattro volte.

Il Festival di Sanremo di quest’anno ricorderà il “reuccio” della canzone italiana e la tragica morte di Luigi Tenco. Due grande personalità della canzone italiana.

http://mattinopadova.gelocal.it/padova/cronaca/2017/02/07/news/trent-anni-fa-moriva-a-padova-claudio-villa-1.14839906

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Sanremo all’ombra di Luigi Tenco e Claudio Villa ultima modifica: 2017-02-07T16:58:52+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti

commenti