Non ci lasciamo scappare proprio niente, noi italiani. Non ci accontentiamo di esportare menti in gran parte dei paesi nel mondo. Avere una storia negli sport assai riconosciuti e sui quali puntano tutti i riflettori, non ci sazia. Sembra che nutriamo il bisogno di rendere capillare la nostra italianità e, per ogni attività, farla divenire un elemento significativo, incisivo per tutte le storie. Storia che vale anche per lo Snowboarding, a quanto pare.

E questa storia, la quale non conosce tutt’oggi la fine, racconta le doti di un giovane, un bambino, che aveva soltanto nove anni quando entrò a far parte di uno Snowboard Team come DC Italy e Union. Adesso, all’età di undici anni, è pronto a stupire il mondo dello snowboarding. Questa è la Storia di Ian Matteoli.

Storia di Ian Matteoli

Non è un caso, il talento del piccolo Ian. Anche il padre, Matiu, è stato un’atleta pluri-premiato in questo campo sportivo; aggiudicandosi persino trofei mondiali. E’ stato il padre infatti ad iniziarlo a questa disciplina alla tenera età di due anni, approntandolo su di una tavola con corda, affinché potesse iniziare sin dal principio a rapportarsi con l’equilibrio del suo corpo.

Sono molti i fattori che hanno contribuito alla confidenza che Ian ha potuto prendere con la tavola: primo fra tutti, un lungo soggiorno in Nuova Zelanda, ove i lunghi inverni gli hanno permesso assidui momenti per esercitarsi con la tavola. Più avanti si trasferirono presso Les 2 Alpes, sulle Alpi Francesi, dove l’esercizio agonistico di Ian non ha più conosciuto stagioni inadeguate per l’allenamento.

Non mancano i fattori di natura empirica. Ian ha avuto la possibilità di entrare in contatto con i più agili Rider di tutto il mondo, avendo avuto anche accesso a parecchi Snowpark in voga; attraverso tale opportunità, ha avuto modo di testare il frutto dei suoi allenamenti presso strutture assai impegnative. Osservare le tecniche, lo stile e la destrezza dei grandi campioni, hanno fatto in modo che si venissero a consolidare nel tempo le sue capacità, risvegliate attraverso una dedizione costante.

Flow Team DC International

Ad oggi, è considerato una delle realtà più promettenti del panorama mondiale dello Snowboarding; oltre ad essere la più fervida speranza dello snowboard italiano, avendo preso parte al Flow Team DC International. Per tali ragioni, egli è anche stato scelto come ambasciatore italiano del freestyle snowboarding nel mondo.

Lo scenario dello Snowboarding nazionale, ultimamente, ha sfornato parecchi giovani talentuosi in grado di gareggiare in competizioni internazionali. Ma nessuno di questi si è mai imposto con così tanto vigore nel panorama internazionale, come Ian Matteoli.

Ma la sua è ancora una storia che attende di essere scritta per intero. Tuttavia, la premessa iniziale lascia presagire una trama precisa; un racconto dal quale verranno fuori numerose soddisfazioni e grandi avvenimenti che potrebbero vederlo realmente come soggetto protagonista di uno Sport dove nessun italiano si era mai imposto. E adesso, a farlo, potrebbe essere un giovane di appena 11 anni.

In questo video è ripreso durante una delle sue sbalorditive performance.

Carlo Festa

Autore: Carlo Festa

Carlo Festa, laureando presso l’Istituto Musicale Vincenzo Bellini di Catania, dove studia Didattica della Musica. Appassionato di letteratura e musica, ha coniugato le due arti al servizio della sua attività professionale, facendo di sé un discreto cantautore.

Storia di Ian Matteoli, promessa italiana dello snowboard ultima modifica: 2016-11-30T10:13:16+00:00 da Carlo Festa