Una città incantevole citata da Virgilio, Goethe e Liszt

La città di Tivoli ha radici in un antico passato. Secondo gli storici sarebbe stata fondata prima di Roma, intorno al 1200 a.C. Viene anche citata nell’Eneide da Virgilio con il titolo di Tibur Superbum.
Si trova a circa 30 km dalla Capitale, alle pendici dei Monti Tiburtini, vicino alla cascata del Fiume Aniene. Inoltre offre uno splendido affaccio sulla campagna romana. Lo stesso che incantò personaggi come lo scrittore Goethe ed il compositore Listz.
Nel XVII secolo la città di Tivoli fu inserita tra le mete del Grand Tour. Un itinerario alla scoperta del Vecchio Continente in voga tra artisti e letterati dell’epoca.

Relax alle terme di Acque Albule

Tappe principali del centro storico di Tivoli sono la medievale Casa Gotica, la Rocca Pia, fatta costruire da papa Pio II Piccolomini nel 1461, con le quattro torri affacciate sull’anfiteatro romano ed il Ponte Gregoriano che conduce all’omonima villa. Voluta da Gregorio XVI nel 1834, quest’ultima comprende una fitta sequenza di boschi, sentieri e cascate, che si diramano dai resti dell’antica residenza di Publio Manlio Vopisco.

Inoltre ci sono altre due famose ville tiburtine dichiarate Patrimonio Unesco: Villa Adriana, costruita nel II secolo d.C., è la dimora che l’imperatore Adriano ordinò di erigere alle porte di Roma. Villa d’Este invece, perfetto esempio di architettura rinascimentale commissionata dal cardinale Ippolito II d’Este, è un tripudio di giardini, giochi d’acqua e fontane, alcune delle quali riproducono anche armonie musicali.
Altra ricchezza di Tivoli sono le sorgenti termali. Apprezzate fin dai tempi dell’imperatore Augusto, le Terme di Acque Abule sono un rinomato centro benessere.

Per rigenerarsi nello spirito

Ci vuole circa un’ora da Tivoli per raggiungere Subiaco, comune della città metropolitana di Roma. Famoso per due meravigliosi comprensori religiosi: il monastero di Santa Scolastica e quello di San Benedetto o del Sacro Speco, entrambi di epoca medievale. Questi complessi non vi lasceranno indifferenti. Non solo per il valore storico, ma anche per l’atmosfera spirituale che emanano, complice anche il paesaggio incantevole nel quale tutti e due sono immersi.

Uva pizzutella: un gusto unico

Una delle eccellenze della coltivazione tiburtina è l’uva pizzutella, una varietà molto dolce, sia bianca che rossa, caratterizzata da una curiosa forma ovale.
La gastronomia di Tivoli è ricca di ricette di tradizione contadina. Tra le più famose c’ è la scafata, un piatto a base di verdure. Ingrediente d’obbligo per questa ed altre portate è l’olio extra vergine di oliva Terre Tiburtine. Esemplari secolari di ulivi si possono ammirare a Villa Adriana.

http://www.villadestetivoli.info/

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Tivoli: oasi di pace immersa nel verde e ricca di storia ultima modifica: 2017-01-19T16:05:58+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti

commenti