Un occhio alla festa pagana del nord Europa importata in Italia

La festività di Beltane fa emergere alla luce l’aspetto di molti italiani. Certo, il giorno del primo maggio in Italia è significativo. La festa dei lavoratori legata alla ricorrenza di San Giuseppe lavoratore. Quindi noi italiani siamo già spronati a festeggiarla sia se ne abbiamo già trovato uno, sia se siamo ancora in cerca di un’occupazione.
Beltane invece è una ricorrenza meno nota poiché “trascinata” qui dall’Irlanda e dalla Scozia. Gli amanti del genere però non si tirano indietro e organizzano vere e proprie festival, rituali, serate che richiamino l’antica tradizione del nord Europa.
Per chi non la conoscesse è giusto specificare che Beltane è una festività legata alla luce. Con il primo maggio si da il via a una serie di giornate soleggiate e calde. Difatti la scelta cade nel giorno di maggio o quantomeno nella prima metà proprio perché si ritiene sia un varco, il momento centrale tra la primavera e l’estate. Non solo questo però. Legando la festività allo spirito della terra è facile dedurre che sia una ricorrenza legata alla fertilità.

festival di Beltane
festival di Beltane

Piemonte: a Biella il festival di Beltane

Tale ispirazione di sacralità non solo è di buon augurio per il suolo, ma anche per la maternità. Infatti nel passato, e probabilmente anche nel presente per alcuni seguaci del rituale, è il momento propizio per provare a concepire.
Nella cultura antica un figlio concepito durante la notte del primo maggio è ritenuto particolarmente sacro e benevolo per le divinità.
Non c’è da sorprendersi di ciò! Gli italiani sono sempre stati un popolo amante dei rituali, della sacralità… chi più di noi potrebbe raccontarne! E per questo che in molti luoghi d’Italia è sì la festa dei lavoratori, ma la notte a cavallo tra del primo maggio è d’obbligo festeggiarlo nella modalità irlandese. Ma come?
Sul “come” la risposta più esaustiva in Italia la ritroviamo facilmente in Piemonte. Addirittura a Biella si da vita alla ventunesima edizione della Festa di Beltane, nonché una delle più note sul suolo italiano. Questa ventunesima edizione del festival di Beltane si terrà dal 12 al 14 maggio.

Il Palo
Il Palo

I simboli di Beltane

Il fuoco è il protagonista della serata. I falò, torce e lanterne sono le uniche a illuminare la nottata insieme alle stelle.
Inoltre, ciò che particolarmente piace agli innamorati, si allestiscono dei pali di legno aventi all’estremità dei nastri rossi e bianchi che vogliono simboleggiare il maschile e il femminile. Chi volesse chiedere alla propria amata di unirsi in matrimonio questo è il momento più sacro e più romantico per farlo. Ovviamente se si è amanti del genere e della festività di Beltane.
Ovviamente nel corso dei festeggiamenti sono ben voluti cibo e bevande. Una maggioranza di verdure che non leva però lo spazio agli amanti della carne. Il vino e la birra sono la cornice di una serata ricca di musica e di avvenimenti luminosi.

Francesca Shissandra

Autore: Francesca Shissandra

Francesca D’Elia. Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture, sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori. Segno zodiacale: bilancia.

1° Maggio: Beltane. Un angolo di paganesimo in Italia ultima modifica: 2017-05-02T07:26:46+00:00 da Francesca Shissandra

Commenti