Sferomachia e Harpastum, antenati del calcio storico fiorentino e del calcio attuale

Calcio storico fiorentino. Si classifica fra gli sport più antichi praticati che ha mantenuto viva la sua origine solo nel cuore di Firenze.
Nasce prima in Grecia col nome di Sferomachia, per poi eseguirsi nell’antica Roma come Harpastum che significa “strappare con la forza”. Un gioco che prevede un regolamento ben diverso da quello che è il calcio.
Adesso il calcio storico fiorentino è di certo meno seguito, nonostante sia considerato un antenato dell’attuale calcio. Ma tra i fiorentini è ancora una calda rivalità che tutt’oggi viene svolta intorno al periodo di Carnevale. Attira i cittadini che proseguono nella disciplina tradizionale locale e i turisti affascinati da quella che era un’attività sportiva alquanto antica.
Ciò che basta per avviare il gioco è una palla e un terreno sabbioso. Sulla scia del gioco romano erano principalmente i più forti, dei guerrieri, a poterlo praticare per dare spettacolo in modo soddisfacente. Seppure poi con l’andare del tempo, nel medioevo sarà poi un’esclusiva dei nobili giocare al calcio fiorentino.

corteo calcio storico fiorentino

L’evoluzione del calcio storico fiorentino nel corso dei secoli

Il calcio storico fiorentino era senza dubbio molto diffuso fra le strade di Firenze. Questo prima ancora che per una questione di ordine pubblico fu presto lentamente soppresso. Il fatto che non fosse più consentito praticarlo alla leggera, non fu danno grave per la tradizione. Ciò fece in modo da creare una vera e propria organizzazione della ricorrenza nelle piazze più importanti di Firenze.
In quest’occasione durante tutto il Seicento erano più spesso nobili e persone popolari a mettersi in gioco in piazza. Accadde questo fino a quando lentamente gli entusiasmi sfiammarono e divenne un evento molto più raro in città. Pare che quasi tutta la famiglia fiorentina De’ Medici abbia partecipato costantemente e attivamente ai giochi.
Nel corso dei secoli ci furono non solo notevoli cambianti per quanto riguarda l’animosità della disciplina sportiva in questione. Ma anche le regole subirono il tempo trascorso, cambiando poi un po’ quello che il gioco era originariamente.  Ad oggi fortunatamente non ha perso l’enfasi di quello che è un vero e proprio rituale legato al calcio storico fiorentino.

il calcio sotrico fiorentino era diffuso tra le strade di Firenze

Alla conquista della vitella di Chianina

La partita ha una durata di circa cinquanta minuti e i giocatori sono posizionati più similmente ad una scacchiera. Il campo è sabbioso e rettangolare e ognuno ha dei ruoli differenti.
Quattro Datori Indietro, tre Datori Innanzi, cinque Sconciatori, quindici Innanzi o Corridori. Al centro della rete di fondo viene montata la tenda del Capitano e dell’Alfiere che hanno il compito di intervenire nelle risse per pacificare gli animi dei propri calcianti. L’incontro viene diretto dal Giudice Arbitro, coadiuvato da sei Segnalinee e dal Giudice Commissario che risiede però fuori campo.
Al di sopra di tutti c’è Il Maestro di Campo che sorveglia lo svolgersi regolare della partita e interviene per ristabilire l’ordine e mantenere la disciplina in caso di zuffe sul terreno di gioco.
Un mix fra quello che è l’attuale calcio e il rugby, che termina con la vittoria di una delle due squadre. Il trofeo è una vitella di razza Chianina.

Francesca Shissandra

Autore: Francesca Shissandra

Francesca D’Elia. Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture, sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori. Segno zodiacale: bilancia.

Calcio storico fiorentino: un portale sul passato ultima modifica: 2017-03-10T08:10:10+00:00 da Francesca Shissandra
Summary
Calcio storico fiorentino: un portale sul passato
Article Name
Calcio storico fiorentino: un portale sul passato
Description
Il calcio storico di Firenze è una tradizione antica che si svolgeva per le strada della città. Tutt'oggi il calcio storico fiorentino viene praticato ma per motivi di ordine pubblico venne pian piano soppresso.
Author
Publisher Name
Italiani.it
Publisher Logo

Commenti