notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il progetto Koradan nasce da un incontro casuale tra due mondi affini: la danza e la musica

I promotori del progetto Koradan sono due ragazzi di Roma, Alessandro Baccari, polistrumentista ed appassionato costruttore di strumenti della tradizione musicale orientale e Roberta Parolisi, danzatrice professionista specializzata in danze orientali.

Durante i loro spettacoli le sonorità dolci e sinuose di strumenti etnici come la Kora o l’Hung si insinuano nei passi di danza creando un’atmosfera romantica e sognante

Italiani.it intervista i ragazzi di Koradan

Il 2 Aprile scorso, abbiamo intervistato i ragazzi del progetto Koradan prima di un loro spettacolo tenutosi presso il Teatro Arciliuto di Roma. Incalzati dalle nostre domande ci hanno parlato del loro progetto e della loro Mission sociale ed imprenditoriale.

“L’intento del progetto Koradan ha una valenza sociale – dichiara Alessandro Baccari – Unire popoli ed aree geograficamente distanti fondendo sonorità relativamente diverse. Unire i popoli sotto un’unica bandiera, quella della musica.

Portare in Italia ed in Occidente – aggiunge Roberta Parolisi – strumenti ed abiti sconosciuti ai più. Insieme agli strumenti ed agli abiti tradizionali portare anche i valori e le tradizioni di paesi lontani. Gli spettacoli di Koradan sono seguiti anche da bambini – conclude Roberta Parolisi – ed il nostro obiettivo è quello di affascinarli ed avvicinarli a strumenti e danze sottovalutati o sconosciuti.

Qual è il legame tra la danza popolare italiana e la danza popolare orientale?

Entrambe hanno la stessa origine: la terra. Il concetto di terra racchiude i popoli che costruiscono la propria storia e le proprie tradizioni sulle loro origini. Non solo! Le influenze musicali, ad esempio, si fanno sentire in particolare nel sud Italia. Una parte del nostro Belpaese in cui, nella cultura tradizionale, si riscontra l’uso di strumenti tipicamente nord africani. Allo stesso tempo strumenti tipicamente europei si ritrovano, ovviamente con forme diverse, in culture africane ed orientali. Adesso è difficile dire quale cultura abbia influenzato l’altra. Ma questa idea di condivisione che va oltre i confini geografici è per noi fondamentale.

Produzione artigianale Made in Italy degli strumenti etnici

Produzione artigianale Made in Italy degli strumenti etnici

Il progetto Koradan, oltre agli aspetti culturali ed agli eventi di intrattenimento tenuti periodicamente dal duo di artisti, prevede anche la realizzazione artigianale degli strumenti e degli abiti di scena. Al momento, per realizzare gli strumenti etnici, i ragazzi del progetto Koradan collaborano con liutai di diverse nazionalità.  Essi realizzano strumenti tipici delle loro tradizioni. Ad esempio il loro liutaio di fiducia, che produce il “Dudek” , strumento popolare armeno patrimonio dell’Unesco, è di origini armene.

In programma, al momento, c’è la realizzazione di uno strumento africano ossia la Kora.
La variante della Kora, progettata e realizzata esclusivamente da Koradan, è stata rinominata la “Kora Viola”. La kora tradizionale ha una cassa armonica costituita da una zucca. Nel prototipo realizzato da Koradan la casa armonica avrà una forma che ricorderà alcuni strumenti a corda come la Viola. La nuova versione della kora è stata progettata per migliorare il suono del famoso strumento tradizionale africano.

Un altro prototipo in fase di realizzazione è una fusione di tre strumenti. La kora, strumento popolare africano a corda,il cajòn, strumento popolare peruviano a percussioni e le nacchere, strumento di origine spagnola.

In un prossimo futuro Alessandro e Roberta intendono sviluppare il progetto Koradan anche in ambito imprenditoriale. Oltre agli spettacoli, un format ormai pronto per essere esportato anche all’Estero, il duo intende produrre numerosi strumenti per venderli online agli appassionati. Soprattutto all’Estero dove determinati strumenti sono molto richiesti.

A breve, i ragazzi del Koradan, apriranno un centro delle arti e della danza proprio a Roma dove avvicineranno le persone alle culture orientali impartendo corsi di danze dal mondo e musica etnica.

Spettacoli live e località da sogno

Spettacoli live e località da sogno

I ragazzi del progetto Koradan si sono già esibiti in luoghi quasi inaccessibili per tutti gli altri artisti. Tra gli eventi che hanno segnato il loro cammino e la loro crescita, c’è un “live concert” tenutosi nello straordinario scenario naturale di Pompei nell’anno 2014.

Avendo assistito ad un loro spettacolo, non ci sorprende che siano richiestissimi soprattutto per promuovere località particolari che si abbiano in maniera meravigliosa alla loro musica ed alle loro danze.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Progetto Koradan: danza e musica etnica per il rilancio della liuteria Made in Italy ultima modifica: 2017-05-11T08:11:08+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti