Il ristorante frutto del progetto di Edoardo Todeschini

“Rob de Matt”. Il nome del nuovo ristorante milanese. Inaugurato nei giorni scorsi, Rob de Matt si presenta come un locale fuori dalle righe.
Si, chiunque voglia andarsene per un’idea lasciandosi suggerire qualcosa dal nome fa bene. Rob de Matt è l’iniziativa di Edoardo Todeschini, giovane italiano che dopo aver vissuto all’estero ha iniziato a maturare le sue idee.
Da bravo chef Edoardo è riuscito a mescolare la sua passione per la cucina con la sensibilità. Chi ha girato un po’ per il mondo si è ritrovato spesso davanti a riflessioni. Queste stesse han ben presto portato ad aprire gli occhi su una dimensione sociale che non sempre è nota a tutti.
Rob de Matt è il connubio tra la cucina e la solidarietà nei confronti di chi vive costantemente disagi sociali.
Spesso la gente quando si trova a doversi confrontare con persone con disturbi psichici, emarginati o disagiati nella società, ha difficoltà a rapportarsi.

Rob de Matt
Rob de Matt

L’ultima moda di Milano è l’intramontabile solidarietà

Consci di questo, coloro che hanno messo su il progetto di Rob de Matt hanno compreso un aspetto umano ben noto ma che difficilmente si mette in pratica. Finalmente si è capito che di fronte a un caffè, un aperitivo, o una tavola imbandita tutte le difficoltà colloquiali cadono.
Il momento in cui si mangia insieme è un gesto sicuramente molto intimo. Questo consente a tutti di far cadere le proprie difese, di scambiarsi opinioni e di creare sinergia ed empatia con chi è di fronte.
Milano su questo ha mantenuto il suo piglio dell’”ultima moda”. Grazie allo chef Edoardo Todeschini questo nuovo gesto solidale può aprire le porte a molti pensieri, progetti utili per l’integrazione.
è proprio vero. La cucina, la passione per il cibo, i sapori e gli odori creano una forte unione tra le persone.
Qui, da Rob de Matt, nessuno verrà mai cacciato via, saranno tutti ben accetti, ascoltati. Pare che l’unica regola sia quello di non giudicare il prossimo.

Rob de Matt
Rob de Matt

Amore per i propri clienti e per il cibo sulle loro tavole

Si può trovare quindi un punto di condivisione, una piccola oasi di tranquillità, un bel giardino dove ritrovare il realx, l’immancabile orto. Si, perché la proposta di Rob de Matt non solo è l’integrazione, ma anche rendere felici i clienti con una cucina sana, oltre che con la fantasia dello chef.
Inoltre ci sarà un team composto da undici persone, pieno di energie per accogliere tutti.
L’inaugurazione del ristornate è avvenuta nei primi giorni di aprile. Rob de Matt propone un’apertura quotidiana dalle dieci del mattino fino circa all’una. Durante gli orari di apertura dal saranno disponibili dal caffè all’aperitivo, dalla colazione al pranzo.
In quanto associazione di promozione sociale Rob de Matt ha donato una nota qualitativa alla città di Milano. Che si è dimostrata ancora una volta sensibile. Pronta per la risoluzione delle problematiche della società consentendo di realizzare questo grande aiuto per chi ne ha bisogno.

Francesca Shissandra

Autore: Francesca Shissandra

Francesca D’Elia. Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture, sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori. Segno zodiacale: bilancia.

Rob de Matt: a Milano gli ingredienti sono cucina e solidarietà ultima modifica: 2017-04-20T06:28:47+00:00 da Francesca Shissandra

Commenti