Libri sugli scaffali e fiori tra le pagine

Ecco la nuova proposta che viene dalla capitale. Avvicinare la letteratura alla passione floreale è un’idea originale del quartiere Balduina.
Se può sembrare inadeguato come accostamento è bene che si sappia che non lo è per niente! Da sempre la letteratura italiana e internazionale ha proposto la simbologia dei fiori. Le rose sono citate nelle poesie, per non parlare della canzoni. I fiori sono presenti nei racconti, sono una grande fonte di ispirazione. Anche solo ponendo la propria osservazione su piante ed alberi che catturano la nostra attenzione.
Insomma, sembra che l’inaugurazione della libreria “Con una rosa” non sia per nulla banale! Probabilmente c’è dietro un duplice interesse nella letteratura e nel pollice verde. è riuscita così ad emergere una fantasiosa idea per affascinare ulteriormente i lettori. Trovare una rosa fra le pagine da sfogliare, pura magia!

libreria "con una rosa"
libreria “con una rosa”

Claudio e Simona: porre l’attenzione sull’accostamento sempre presente

Questo originale legame tra i libri e i fiori è nato dalle riflessioni di Claudio Giustini e Simona Ardimento. È evidente che il mondo dell’editoria si è trasformato in una vera e propria sfida sul mercato ormai. Questo al punto tale che lentamente sta andando a “sfiorire” anche la carta, bellamente sostituita dagli e-book.
è sintomatico il fatto evidente che molte librerie lentamente stiano chiudendo. Non sempre si reggono i confronti con il mercato e l’editoria è sempre più spietata.
Con la tecnologia che va avanti per la sua strada introducendo anche il mondo dell’informazione è sempre più difficile competere. Ed è sempre più difficile salvare la carta! Per cui, in un mondo in cui gli scrittori spesso vengono individuati come dei file pdf, o nella migliore delle ipotesi come delle pagine, è bello vedere avvicinato un fiore che simboleggi l’essere vivente.
Qualcosa di cui prendersi cura insomma, un fiore a cui leggere qualche pagina e immergersi in riflessioni del tutto fuori dal comune con il profumo della natura.

Anche i fiori hanno qualcosa da dire

Non sembra per nulla un pensiero poco avvincente. Anche e soprattutto per omaggiare i famosi scrittori e i poeti che spesso ci hanno fatto immaginare l’odore e la delicatezza di un fiore. Sfiorandolo con le parole e lasciandolo percepire stimolando l’immaginazione. “Con una rosa” inaugura il 12 aprile e ospiterà i lettori incuriositi e amanti del genere.
Un modo anche per far considerare ai lettori che le librerie pensano al miglior modo per soddisfare i lettori e rendergli la permanenza sempre più piacevole. In questo caso ci si inebria dell’odore di rose. I fiori vengono da Amsterdam. È dal mercato di Aalsmeer che le delicatissime rose viaggiano in orari notturni per risvegliarsi poi accanto ai libri la mattina dopo. Le composizioni floreali sono a cura di Simona Ardimento.
Insieme all’inaugurazione della libreria profumata, nasce anche l’iniziativa di formare dei workshop sul floreal design. Si integra quindi ancora di più la fusione tra la letteratura e la passione floreale con momenti di apprendimento, di cultura e di sensibilità verso l’ambiente.

Francesca Shissandra

Autore: Francesca Shissandra

Francesca D’Elia. Studentessa presso la facoltà di editoria e pubblicistica in Salerno. Attratta dalla scoperta del nuovo e dal confronto con persone di diverse etnie e culture, sempre alla ricerca di incredibili storie e fantastiche personalità. Amante della natura, dei suoi suoni e dei suoi colori. Segno zodiacale: bilancia.

“Con una rosa”: a Roma la svolta dell’editoria ultima modifica: 2017-04-13T07:56:02+00:00 da Francesca Shissandra

Commenti