Un città “sfavillante” durante le festività natalizie grazie al Mercatino di Natale

Altro che starsene rintanati in casa: a Trento, quando il clima si da freddo, è tempo di uscire!
Durante il periodo natalizio, la città si riempie di bancarelle, luci, sapori e visitatori. Grazie al tradizionale appuntamento con il mercatino natalizio di Piazza Fiera e Piazza Cesare Battisti. Composti da circa settanta casette in legno che espongono prodotti enograstronomici e di artigianato.

Trento: un’immersione nell’atmosfera di castelli e musei

E’ un invito a passeggiare per esplorare il capoluogo del Trentino-Alto Adige. La città, in questi giorni è più accogliente che mai, dato che il teatro della kermesse è il piccolo centro storico.
Approfittatene per perlustrare il patrimonio urbano. A cominciare dalla stessa Piazza Fiera con il bel Palazzo Vescovile. Più famosa è Piazza Duomo, con la Basilica del Patrono, San Vigilio.
Questa chiesa, dal 1545 al 1563, ospitò il famoso Concilio di Trento.

Il dominio del Buonconsiglio

Da non perdere il Castello del Buonconsiglio, un insieme di edifici che raccontano secoli di storia di Trento.  Un agglomerato che domina la città da un’altura. Racchiude diversi elementi: spiccano su tutti la bella Loggia dalla quale ammirare il panorama sottostante e la maestosa torre detta Mastio di Castelvecchio.
Il Buonconsiglio rappresenta un’attrattiva storica ed artistica per tutta la Regione grazie alle collezioni di dipinti ed oggetti antichi ed agli affreschi che custodisce.
Non può mancare inoltre una foto ricordo vicino la Fontana del Nettuno, situata in Piazza Duomo, risalente al XVIII secolo. Progettato dallo scultore Francesco Antonio Giongo di Lavarone fra il 1767 e il 1769, il quale creò un sistema di scorrimento continuo dell’acqua.

Il MART

Se amate l’arte moderna, non potete non concedervi una gita al MART, il Museo di arte moderna e contemporanea di Rovereto e Trento. Si tratta di uno dei poli museali più importanti del Nord Italia. Si trova ad una trentina di km dal capoluogo. La struttura ha una cornice avveniristica con l’inconfondibile cupola in plexiglas ed acciaio. Dentro sono custodite opere di artisti del Novecento come Morandi, De Chirico e Carrà.

Stop al gelo col vin brulè

Per quanto asciutto, a lungo andare il freddo invernale di Trento si fa sentire nelle ossa. Sarà per questo che, soprattutto nel periodo in cui la città è invasa dal famoso mercatino natalizio, non sono rari gli angoli in cui si può gustare il tradizionale vin brulè. Un vino caratteristico versato ai passanti per dare loro una piacevole sensazione di tepore e ristoro.
A tavola domina una cucina robusta e saporita. Una cucina in cui non mancano quasi mai i tradizionali canederli, palline di pane servite on brodo o con speck, burro e formaggi. Per i secondi, la parte del leone la fa la selvaggina. Vin brulè a parte, di nettare degli dei a Trento ce n’è di grande qualità: Merlot, Pinot e Muller-Thurgau su tutti.

http://www.mercatinodinatale.tn.it/espositori-in-piazza-fiera/-/asset_publisher/HjpGzJj7T9VU/content/mondo-legno

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Mercatino in legno, vieni a scoprirlo a Trento ultima modifica: 2016-12-30T15:46:07+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti

commenti