La zona sul litorale occidentale dell’isola è ricca di storia ed offre divertimenti per tutta la famiglia. Esiste una Sardegna nascosta, incantevole ed economica, meno frequentata della Costa Smeralda. Si tratta della provincia di Oristano.

Oristano è una città ricca di storia

Oristano è una città ricca di storia

Nel versante centro-occidentale dell’isola, a 95 km da Cagliari si trova la città di Oristano. Una città che il turismo di massa non ha ancora contaminato.

La città è ricca di storia. Ospita edifici importanti come la Cattedrale di Santa Maria Assunta ed il Palazzo Arcivescovile. Inoltre è famosa per la Sartiglia, una giostra equestre carnevalesca.

Quì vi sono una piazza ed una statua intitolate ad Eleonora d’Arborea, giudice della fine del Trecento, ricordata per l’aggiornamento della raccolta di leggi della Carta de Logu. Simboli del passato che si mescolano all’attuale attrattiva della Sardegna, meta ambita per le spiagge candide ed il mare cristallino.

Oristano: tra candidi arenili e statue antiche

Oristano: tra candidi arenili e statue antiche

Le acque del Golfo di Oristano, al riparo da correnti e venti, sono perfette per soggiorni familiari. A Nord si estende la penisola del Sinis, con il suo magnifico litorale. Famosa in tutto il mondo è la spiaggia di Is Arutas, nel Comune di Cabras, con l’arenile luccicante per via dei granelli di quarzo che la compongono. Amata dagli appassionati di snorkeling per i bellissimi fondali.

Sempre nel Sinis spicca Maimoni, con il suo arenile bianco. Poco distante si può visitare il sito nuragico dei Giganti di Mont’e Prama, con sculture in pietra risalenti a tremila anni fa, trovate casualmente in un campo nel 1974.

Ideale per chi viaggia con i bambini, il lido di San Giovanni di Sinis è tranquillo ed ha la sabbia finissima. La località è famosa per l’omonima chiesetta, la più antica della Sardegna.

Ma se preferite un litorale più movimentato, andate a Torregrande, il Lido di Oristano.

Il borgo di case variopinte

Un gruppo di case variopinte arroccate su un colle. E’ Sa Costa, il quartiere simbolo di Bosa, borgo dell’Oristanese considerato tra i più belli d’Italia.

Famoso per la lavorazione dei tessuti e dominato dal Castello dei Malaspina, è un concentrato di viuzze caratteristiche e di antiche chiese, come il Duomo dell’Immacolata Concezione.

C’è anche Bosa Marina con le sua spiagge caratteristiche, come S’Abba Druche, Portu Managu, Turas e Compoltitu. Tutte con ciottoli, sabbia ed acqua limpidissima.

La tavola di Oristano caratterizzata da bottarga e dolci alle mandorle

 La tavola di Oristano caratterizzata da bottarga e dolci alle mandorle

Formaggi ovini, pane e naturalmente pesce. Sono questi i prodotti alimentari caratteristici della zona di Oristano. Spicca su tutti la bottarga, prodotto derivato dalla uova di muggine, utilizzato come condimento per gli spaghetti.

Inoltre in questa zona si pescano abbondantemente anguille ed arselle. Tipico di queste parti è il Coccoi, pane di Villaurbana, paesino dell’Oristanese, realizzato con grano duro e sottoposta ad una particolare lavorazione. Solitamente si serve durante le cerimonie o durante le feste presentato in un cesto.

E la frutta? Potete rinfrescarvi con i meloni del Sinis e le fragole di Arborea. Come nel resto della Sardegna, anche qui la parte del leone nel dessert la fanno i dolci con le mandorle.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Oristano: un angolo della Sardegna da scoprire ultima modifica: 2017-07-12T08:15:49+00:00 da Rossana Nardacci

Commenti

commenti