La ciclista italiana, Antonella Gentile, per questa buona causa starà in bicicletta per oltre 3.500 km

La ciclista italiana, Antonella Gentile, per questa buona causa starà in bicicletta per oltre 3.500 km
L’obiettivo della ciclista è quello di costruire dei pozzi in Kenya

Zaino in spalla. Anzi, due borse da attaccare accanto alle ruote, una decina di t-shirt, impermeabile, due paia di scarpe, Sali minerali per non crollare alla prima salita, tuta, guanti, casco e..in sella! Antonella Gentile,33 anni, è in viaggio da circa 70 giorni. Il suo obiettivo da raggiungere sarà la Norvegia Settentrionale, il punto più alto dell’Europa raggiungibile sulla terraferma dopo aver attraversato Austria, Germania, Danimarca e Svezia.

Dall’Italia alla Norvegia per ridurre le distanze tra l’Europa e l’Africa

Dall’Italia alla Norvegia per ridurre le distanze tra l’Europa e l’Africa
Un viaggio a sostegno di progetti idrici nelle aree rurali

Nata a Barletta, in Puglia, Antonella Gentile è laureanda in Lingue Orientali e pedala per beneficenza.

Dall’Italia alla Norvegia per ridurre le distanze tra l’Europa e l’Africa. E’ lo slogan cucito su di lei da Amref, la più grande organizzazione umanitaria nel continente africano, impegnata in un progetto idrico nelle aree rurali di Kitui e Siaya, in Kenya. Si tratta di villaggi in cui la gente è costretta a camminare km per cercare l’acqua. E costruire pozzi è assolutamente necessario.

Antonella è testimonial di questa iniziativa. Ha tanti km da percorrere. In tutto più di 3.500. E magari col tempo aumenteranno anche. Non ha un tragitto stabilito. Decide quanto e come pedalare di volta in volta. E quando, la ciclista pugliese, cerca di farsi ospitare.

L’ospitalità è una delle chiavi del viaggio di Antonella Gentile

La ciclista pugliese raramente ha dormito in campeggio. Quando può cerca di farsi ospitare. Quasi sempre è riuscita a sfruttare il cosiddetto couchsurfing, termine che in italiano vuol dire “surfando sui divani”. Un servizio gratuito di scambio di ospitalità e servizio di rete sociale nato in California nel 2004.

La migliore amica di Antonella, in questo viaggio, è la sua bicicletta. Rossa e grigia, finora si è sempre dimostrata all’altezza. Mai una foratura o un danno. Ed ogni giorno, percorrono insieme, mediamente 50 km al giorno.

In poco meno di due settimane, la ciclista dovrebbe riuscire ad attraversare tutta la Germania ed arrivare in Danimarca, dove il freddo potrebbe rallentare il ritmo.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Antonella Gentile: una ciclista italiana a sostegno di un progetto di solidarietà dell’Amref ultima modifica: 2017-09-14T09:30:27+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti