notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La nomina della Capitale italiana della Cultura 2022 è sempre più vicina. Il MiBACT (Ministero dei beni e le attività culturali e per il turismo) ha infatti pubblicato sul suo sito ufficiale la lista delle 10 città finaliste, che si contenderanno l’ambito titolo. L’attuale Capitale italiana della Cultura è Parma, che rimarrà in carica anche per il 2021 a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. La prima e la seconda ondata della pandemia hanno infatti portato al rinvio di molti eventi ed attività organizzati nel capoluogo emiliano. Le città preselezionate dalla giuria per l’edizione 2022 sono state 28, tra cui tre capoluoghi di regione, dieci di provincia e alcuni tra i più interessanti borghi nostrani. Soltanto 10 tra queste però hanno superato l’ultimo step, accedendo alla fase finale.

Pilotta di Parma
Foto: © Sailko – Wikimedia Commons.

Capitale italiana della Cultura 2022: le 10 finaliste e i loro dossier

La prima finalista (in ordine alfabetico) è Ancona, che ha presentato il dossier “Ancona. La cultura tra l’altro”. La seconda è Bari, in gara con “Bari 2022 Capitale italiana della cultura”. La terza è Cervetri (Roma), con il dossier “Cerveteri 2022. Alle origini del futuro”. Segue L’Aquila, con il dossier “AQ2022, La cultura lascia il segno”. La quinta finalista è Pieve di Soligo (Treviso), con il dossier “Pieve di Soligo e le Terre Alte della Marca Trevigiana”. Seguono Procida (Napoli), con il dossier “Procida – La cultura non Isola”, Taranto, con “Taranto e Grecia Salentina. Capitale italiana della cultura 2022. La cultura cambia il clima” e Trapani, con il dossier “Capitale italiana delle culture euro-mediterranee. Trapani crocevia di popoli e culture, approdi e policromie. Arte e cultura, vento di rigenerazione”. Le ultime finaliste sono Verbania (Verbano-Cusio-Ossola), con “La cultura riflette. Verbania, Lago Maggiore” e Volterra (Pisa), con “Volterra. Rigenerazione umana”.

Capitale italiana della cultura - Saline di Trapani
Foto: © – Chiara Miceli – Wikimedia Commons.

Le 10 finaliste presenteranno i loro progetti durante un’audizione che si svolgerà al Collegio Romano il 14 e 15 gennaio 2021. Infine, la giuria avrà il compito di designare la città Capitale italiana della Cultura 2022 entro tre giorni. La vincitrice riceverà il premio di 1 milione di euro da investire per la realizzazione dei progetti del proprio dossier. L’edizione 2022 designerà quindi l’undicesima Capitale italiana della cultura, dopo la vittoria ex æquo di Lecce, Cagliari, Ravenna, Siena e Perugia nel 2015, Mantova nel 2016, Pistoia nel 2017, Palermo nel 2018, Matera Capitale europea della cultura 2019 e, infine, Parma, attuale capitale per l’anno 2020-2021. L’assegnazione del prestigioso titolo sarà per la vincitrice un modo per rilanciare il turismo e le attività culturali nel proprio territorio.

Capitale italiana della cultura 2022 - Vista sui sassi di Matera
Foto: © Stefano Dininno – Unsplash.

L’Italia è simbolo di cultura nel mondo e, nonostante il coronavirus abbia indebolito il settore turistico-culturale, si spera che una volta terminata la pandemia, la cultura possa tornare ad essere un elemento di rinascita per il nostro paese (anche economica). Chiunque sarà la prossima Capitale italiana della cultura, saprà sicuramente all’altezza del titolo, come le città vincitrici degli anni precedenti. Buona fortuna alle finaliste e che vinca il progetto migliore.

Capitale italiana della Cultura 2022: scelte le 10 finaliste ultima modifica: 2020-11-29T16:00:37+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti