notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Emergenza pandemica: il governo sta per varare un nuovo decreto sulle nuove misure anti-Covid, in vigore dall’Epifania in poi. Per stasera alle 21 è prevista la riunione del Consiglio dei ministri che deciderà le nuove restrizioni per contenere la diffusione del virus nel nostro Paese.

tampone covid e nuovo decreto

Intanto il ministero della Salute fa sapere che oggi sono stati registrati 10.800 nuovi casi positivi (ieri 14.245) con un incremento di tamponi pari a 77.993 ( ieri 102.974). I nuovi decessi sono 348, uno in più di ieri. I dimessi guariti di oggi sono 16.206 (ieri 14.746); complessivamente i casi positivi sono 570.458, in pratica 5.756 in meno di ieri.

Restrizioni anti-contagio, un nuovo decreto per dopo l’Epifania

Divieto di spostamento tra le regioni, ristoranti e bar solo da asporto nel prossimo week end e ancora il divieto di ospitare più di due persone a casa, tra amici e parenti. È un’Italia che prosegue sulla linea delle restrizioni già programmate per le festività natalizie, quella ipotizzata dal governo e dai tecnici per il dopo Epifania. Dopo il vertice riunito dal premier Giuseppe Conte, con il ministro Boccia, i capidelegazione della maggioranza e il Comitato tecnico-scientifico ha preso corpo l’idea di un ‘provvedimento ponte’ tra il 7 e il 15 gennaio.

Regole zona rossa, arancione e gialla in Italia con nuovo decreto

Le proposte sono due: quella di mantenere in vigore le misure vigenti (arancione nei feriali e rossa nel weekend) fino al 15 gennaio, data di scadenza dell’ultimo Dpcm. La seconda opzione sarebbe quella di tornare in zona gialla per il 7 e l’8 gennaio, per poi passare alle misure della fascia arancione nel weekend del 9 e 10 del mese. Lo step successivo, sulla base della curva dei contagi, dovrebbe essere quello di assegnare le fasce per la settimana seguente. Sempre dalle indiscrezioni che circolano, per i Comuni sotto i 5mila abitanti saranno comunque possibili gli spostamenti entro i 30 km, ad eccezione del Capoluogo di provincia.

Un nuovo decreto e le richieste delle regioni

I presidenti delle Regioni sono quasi tutti concordi sulla disposizione di misure rigorose anche per le prossime settimane purché non siano modificate di settimana in settimana. E purchè siano garantiti i ristori. Dai rumors che stanno circolando sembra che diversi governatori sarebbero anche concordi sulla modifica in senso restittivo dell’Rt per accedere alle zone.

Ritorno tra i banchi, eterno dilemma

Sembra ormai certo che le scuole elementari e medie riprendono le lezioni in presenza dal 7 gennaio. Mentre sulla riapertura delle superiori diversi governatori ritengono opportuno attendere l’esito del monitoraggio previsto per l’8 gennaio.

Misure anti-Covid, il governo lavora ad un nuovo decreto ultima modifica: 2021-01-04T17:28:10+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x