Immensa Federica Pellegrini. Mai come ora Divina. Sei anni dopo la doppietta di Shanghai, sette anni dopo il titolo europeo conquistato ad un km dalla Duna Arena nella stagione più difficile della sua carriera. L’azzurra torna sul tetto del mondo guardando tutti dall’alto. E lo fa in faccia alla donna più vincente di sempre, Katie Ledecky, la quale ai Mondiali non aveva mai perso una gara (12 successi consecutivi a livello individuale).

Oro e mai più per Federica Pellegrini. Gli aggettivi se li è presi tutti. Come le qualifiche che mutano in difetti ed i difetti nelle qualità. Dolce e scontrosa, timida ed arrogante, arroccata nella privacy o tracimante nell’esposizione mediatica, la ragazza della porta accanto e la vamp che seguiresti fino a perderti.

Una giovane italiana che è fiorita nella più bella del reame e del reame la più grande. Il reame dell’acqua e dello sport tutto vestito d’azzurro.

La donna delle sette meraviglie. Una leggenda italiana.

I 200 metri di Federica Pellegrini sono il riassunto di una vita passata a combattere nell’acqua

Pellegrini 200 metri

Duecento metri di leggenda perché vi è modo e modo per vincere le gare. E lei, Federica Pellegrini, sceglie sempre il più esaltante, lasciando sfogare le rivali e poi andandole a superare una ad una, inesorabile, infallibile nel suo volo a pelo d’acqua.

I 200 metri sono il succo, il concentrato di una lotta, di una sofferenza, di una rinascita e rimonta quando tutto, o quasi, sembra perduto. L’imprevedibile ed il trionfo per l’ennesimo oro che ha accompagnato le varie fasi di una carriera lunghissima ed irripetibile.

Ed è accaduto così anche ieri in una gara diversa da come avrebbe potuto immaginarla alla vigilia.

Federica Pellegrini: la più grande sportiva italiana di sempre

Federica Pellegrini bacia l'oro conquistato

Sorridente ma anche stravolta, quasi incredula, stupita come tutti coloro che l’hanno spinta alla Duna Arena. E’ una Federica Pellegrini ancora una volta nuova quella che parla del suo quinto trionfo mondiale.

L’azzurra si è dimostrata un orgoglio per tutti. Una bandiera per gli Italiani.

Ci vuole un carattere d’acciaio per piegare anche il tempo come ha fatto lei. Federica Pellegrini a 16 anni, nel 2004, è stata la più giovane medagliata italiana ad un ‘Olimpiade. Adesso, eccola lì, con l’oro mondiale al collo, tredici anni dopo. Le avversarie di allora sono tutte a riposo. Quelle di oggi la guardano tutte dal basso in alto. Tutte, compresa quel fenomeno della Ledecky. Un’atleta che ha vinto cinque ori olimpici e che pure si è dovuta inchinare alla incontenibile voglia di rivincita della Pellegrini.

L’azzurra è indubbiamente l’atleta italiana più forte della storia. Ha vinto tutto in una delle due grandi discipline olimpiche: il nuoto.

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Federica Pellegrini vince l’oro mondiale sui 200sl. Una leggenda italiana ultima modifica: 2017-07-28T08:25:47+02:00 da Rossana Nardacci
Summary
Federica Pellegrini vince l’oro mondiale sui 200sl. Una leggenda italiana
Article Name
Federica Pellegrini vince l’oro mondiale sui 200sl. Una leggenda italiana
Description
Duecento metri di leggenda perché vi è modo e modo per vincere le gare. E lei, Federica Pellegrini, sceglie sempre il più esaltante, lasciando sfogare le rivali e poi andandole a superare una ad una, inesorabile, infallibile nel suo volo a pelo d’acqua.
Author
Publisher Name
Italiani.it
Publisher Logo

Commenti