Che hanno in comune le cerimonie di apertura e di chiusura dei Giochi Olimpici 2016 con quelle degli Europei di Calcio 2012 e 2016? Oltre a essere eventi di fama mondiale e richiamare milioni di spettatori, sono state organizzate dalla stessa società: la Filmmaster. Eh sì, questa società è italiana, e ha nel suo curriculum l’organizzazione di non poche manifestazioni importantissime.

Un’eccellenza nel mondo della comunicazione

Nata nel 1976, la Filmmaster Productions ha iniziato realizzando spot pubblicitari di vario genere. Negli anni si è fatta conoscere sempre di più, proponendo una comunicazione diretta e innovativa. Con oltre 3500 spot e diversi premi internazionali, tra cui 27 Leoni all’International Advertising Festival di Cannes, risulta essere attualmente una delle più grandi realtà del settore. Con essa hanno collaborato personaggi illustri come Federico Fellini, Spike Lee e Ferzan Özpetek.

filmmaster
Tra i tanti artisti coinvolti, da segnalare Spike Lee

La società, inoltre, si è ingrandita nel tempo sempre di più, andando a creare altri brand come la Filmmaster Events, la Filmmaster MEA e la Filmmaster Clip. Quest’ultima, rinominata nel 2012 Filmmini, si è distinta nella produzione di videoclip musicali. Videoclip diretti il più delle volte da grandi maestri del cinema e dello spettacolo. Nel 1996 Polanski dirige Gli angeli di Vasco Rossi, mentre nel 2007 Wayne Isham realizza Non siamo soli di Ramazzotti. E queste sono solo alcune delle tante collaborazioni che la Filmmaster può vantare. Oltre i videoclip, la società si è occupata di vari concerti e tour come quello di Jovanotti Buon Sangue Live, ritenuto tra i migliori spettacoli dell’artista romano.

La Filmmaster alla conquista del Brasile

Nel 2015 la società si è occupata della cerimonia di apertura dell’Expo di Milano e della finale di Champions League. Anni prima, nel 2012, era stata la volta degli Europei di Calcio, così come nel 2016. Ma è Rio de Janeiro a segnare forse, e per ora, l’apice della Filmmaster. Cerimonie di apertura e di chiusura, nonché il viaggio della torcia olimpica: tutte organizzate e gestite dalla società romana. Eventi a cui hanno assistito milioni di persone da ogni parte del mondo. E ora la notizia dell’acquisizione del 51% delle quote di Cerimonias Carioca 2016. L’obiettivo? Conquistare il mercato americano, puntando agli eventi più significativi come i Giochi Panamericani del 2019 e la Copa America. La sua presenza farà inoltre da apripista ad altre realtà italiane, aprendo di fatto nuove prospettive per tutte le società Made in Italy impegnate nel settore della comunicazione.

Gabriele Roberti

Autore: Gabriele Roberti

Affascinato da sempre dal Lato Oscuro della Forza, abbandona in tenera età l’idea di diventare un Sith. Da quel momento ha iniziato a dedicarsi ad altro: gli studi, il lavoro, le ragazze e i tornei a Fifa. Dopo la laurea in lettere ha iniziato a scrivere senza sosta, arrivando a vedersi pubblicato su vari siti e blog come italiani.it.
Sogna un viaggio in estremo oriente, e di provare almeno una volta tutte le cucine del pianeta. In attesa ovviamente di una chiamata da Lord Fener…

Filmmaster: quando organizzare eventi è affare italiano ultima modifica: 2017-05-08T07:27:21+00:00 da Gabriele Roberti

Commenti