notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il Covid è sempre più diffuso tra giovani e giovanissimi, intanto è in via di sperimentazione un altro vaccino tutto italiano: il Takis. A partire dalla fine di gennaio l’incidenza dei casi di Covid-19 nella fascia sotto i 20 anni ha superato, per la prima volta da inizio pandemia, quella delle fasce di popolazione più adulte. Lo sottolinea un ‘Focus sull’età evolutiva’ prodotto dall’Iss e presentato lo scorso venerdì al Cts. L’incidenza di gennario/febbraio è stata intorno ai 150 casi per 100mila abitanti.

giovani e virus

Per quanto riguarda l’andamento dei contagi odierni, il ministero della Salute rende noto che i nuovi casi positivi registrati nelle ultime 24 ore 13.114 ( ieri 17.455). I nuovi decessi sono 246 (ieri 192); i dimessi guariti di oggi sono 10.894 (ieri 6.847). Complessivamente i casi positivi sono 424.333 (ieri 422.367). I tamponi effettuati sono 170.633, attualmente in terapia intensiva sono ricoverate 2289 persone contagiate dal virus. Infine, in isolamento domiciliare rimangono 402.932 soggetti positivi al Covid.

Il virus diffuso tra giovani e giovanissimi

Il valore più alto è registrato fra i 13-19 anni, poco meno di 200 casi ogni 100mila abitanti, mentre nei più piccoli è minore. Nelle fasce di età più giovani, fra i casi diagnosticati rimangono pochissimi quelli gravi, mentre quelli lievi sono circa il 60 per cento. Il resto sono poco sintomatici.

dati grafico vaccino italiano takis

Il rapporto ha censito anche il numero assoluto dei casi nella fascia di età sotto i 20 anni, che sono stati sopra i 106mila a novembre per poi scendere a circa 61mila sia a dicembre che a gennaio. Sempre a novembre si è raggiunto il picco di ricoveri in terapia intensiva per queste fasce: 53 pazienti. Il numero è sceso poi a 25 a dicembre e 21 a gennaio. Stesso andamento per i decessi, otto a novembre.

Al via la sperimentazione sul vaccino italiano Takis

Intanto è partita la sperimentazione del vaccino tutto italiano anti Covid-19 ideato dalla Takis di Castel Romano (Roma) e sviluppato in collaborazione con la Rottapharm Biotech di Monza. Il primo volontario sano degli 80 previsti per la fase 1 è stato vaccinato oggi nell’ospedale San Gerardo di Monza.

vaccino italiano takis

Si tratta di uno dei tre centri italiani coinvolto nella sperimentazione, in collaborazione con l’Università di Milano-Bicocca. Lo studio vede coinvolti anche l’Istituto nazionale tumori Fondazione Pascale di Napoli e l‘Istituto nazionale Malattie Infettive Lazzaro Spallanzani di Roma.

Il Covid sempre più diffuso tra i giovani, intanto si sperimenta il vaccino italiano Takis ultima modifica: 2021-03-01T17:50:51+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x