notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Ha origini siciliane ed è uno degli uomini più importanti della corte di Trump. Un suo consigliere nella lotta che da mesi stiamo vivendo contro il Coronavirus. Di chi stiamo parlando? Di Anthony Fauci, l’immunologo famoso e influente a livello internazionale. Ma lo sapete che i suoi nonni erano siciliani? Di Sciacca, comune in provincia di Agrigento. E il prestigio che Fauci ha raggiunto a livello internazionale è così tanto che gli abitanti della cittadina siciliana sono pronti a conferirgli la cittadinanza onoraria. Un’eccellenza che possiamo dire, proprio per le sue origini, anche un po’ italiana.

Anthony Fauci è consulente di Trump per la lotta al Covid
L’immunologo alla Casa Bianca

Anthony Fauci, nato a New York ma molto legato all’Italia

Il medico è nato a Brooklyn. Ma i suoi nonni paterni erano originari di Sciacca. Il nonno si chiamava come lui, Antonino Fauci, la nonna Calogera Guardino. I nonni materni invece erano di Napoli. Ma entrambe le famiglie si trasferirono presto a New York all’inizio del ventesimo secolo. Si stabilirono in un primo momento nella zona italiana della città. Lì nacquero i genitori di Fauci, che poi si conobbero a scuola e si sposarono. Entrambi possedevano una farmacia. E durante gli studi universitari in Medicina, Anthony aiutava il padre nella farmacia.

Il ruolo di Anthony Fauci nella Task force americana

Nel gruppo che da mesi si sta occupando della lotta al Coronavirus negli Stati Uniti, ha un ruolo di primo piano Anthony Fauci. La sua fama mondiale di immunologo, ma anche il fatto di essere il direttore dell’istituto statunitense per lo studio delle malattie infettive Niaid (National Institute of Allergy and Infectious Diseases) hanno conquistato tutti. Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump lo ha nominato consulente per aiutarlo a mettere in campo una strategia per la lotta al Covid. Negli anni poi impegnato anche nella ricerca sull’Aids.

Un primo piano di Anthony Fauci
Consulente di Trump nella task force per la lotta al Covid

Inoltre è componente della National Academy of Science, della American Academy of Arts and Sciences, dello Institute of Medicine (membro del concilio), della American Philosophical Society e della Accademia Reale Danese di Scienze e Lettere. Ha scritto molte pubblicazioni scientifiche, libri di testo, tanto da essere considerato tra i personaggi più rilevanti di questo periodo.

Il messaggio di Fauci alla Televisione italiana

E proprio domenica sera Anthony Fauci è stato intervistato da Fabio Fazio durante la sua trasmissione televisiva “Che tempo che fa”. In collegamento dall’America ha parlato della sua esperienza nella task force americana nella lotta al Covid.  “Ho la sensazione di poter dire che sono cautamente ottimista – ha rilevato -. E di poter affermare che ci sarà un vaccino all’inizio del 2021″. “Non è possibile dare un risposta definitiva sui tempi – ha aggiunto -. Ma solo negli Usa, e non sono gli unici, ci sono 6 vaccini sottoposti a esami e 4 già alla fase 3. Possiamo dire che saremo in grado di conoscere la probabilità di efficacia a novembre-dicembre, meno probabile a ottobre. Ma su una cosa è chiaro: il vaccino una volta pronto dovrà essere “disponibile a tutti i Paesi, anche a quelli meno fortunati”.

Anthony Fauci, le origini siciliane dell’immunologo famoso in Usa ultima modifica: 2020-10-01T09:00:47+02:00 da Federica Puglisi

Commenti