Dopo tanta attesa è arrivato il giorno di conoscere il ragazzo, nipote di emigrati, che da Buenos Aires è venuto per la prima volta nel paese di origine di suo nonno!

Nell’ambito del progetto “italiani per sempre”, la Fondazione italiani.it insieme all’amministrazione comunale di Conflenti ha realizzato “Conflentesi per sempre”. Dopo due anni di attesa, dovuti all’emergenza Covid, finalmente abbiamo avuto la gioia di vedere a Conflenti Ivan Caraballo, nipote di Vincenzo Vescio e figlio di Karina di origine conflentese.
Ivan Caraballo, dopo ben 13 ore di viaggio, da Buenos Aires è arrivato a Roma, ha preso il treno che lo ha portato alla stazione di Lamezia Terme dove, ad attenderlo, c’era Salvatore Buonocore responsabile estero della Fondazione italiani.it.

Ivan Caraballo insieme a Paola Stranges, Gerardo Ferlaino e Salvatore Buonocore

L’emozione di accogliere Ivan è stata grande e ancor più grande è stato il sorriso di Ivan nel sentire dire “Benvenido in Calabria!“. Ad accogliere Ivan a Conflenti c’erano Gerardo Ferlaino, ideatore e fondatore del progetto italiani.it e Paola Stranges presidente della Fondazione italiani.it.
“Ciao Ivan, che piacere conoscerti, sono felice che tu sia qui a Conflenti, per la prima volta, nella terra delle tue radici”. Queste le parole con cui la presidente della fondazione ha salutato Ivan Caraballo che ha vinto il bando del concorso “Conflentesi per sempre” che fa parte del progetto “Italiani per sempre” che ha lo scopo di portare un discendente di emigrati italiani per la prima volta nel paese di origine dei suoi nonni.

Ivan a Conflenti

Dopo le foto davanti al Santuario della Madonna della Quercia, tanto importanti per i suoi familiari, e lo scambio di saluti con i rappresentanti della Fondazione italiani.it, Ivan ha avuto modo di gustare una cena tipica calabrese; ha incontrato il direttore della Fondazione italiani.it Lorenzo Stranges e alcuni parenti che sono venuti a salutarlo. Si è intrattenuto a parlare con persone del luogo e dopo, è andato in una delle piazze principali del paese dove è stato accolto con entusiasmo e spirito di amicizia dai ragazzi della sua età… la sua lunga giornata è proseguita fino a notte fonda.

Finalmente Ivan è a Conflenti e la sua permanenza durerà due settimane durante le quali verrà a contatto con le tradizioni, gli usi e i costumi della sua terra di origine. E’ pronto per lui un calendario fitto di eventi organizzato dalla Fondazione italiani.it e dall’amministrazione comunale di Conflenti. Tutti i suoi familiari in Argentina sono commossi e felici e lo siamo anche noi.

Ivan è arrivato nel paese di suo nonno e ne siamo immensamente felici ultima modifica: 2022-08-16T09:30:00+02:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
3 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x