notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La Sagra della ‘nduja di Spilinga giunge quest’anno alla sua 45esima edizione. La manifestazione, di carattere gastronomico e folkloristico, inizia oggi e andrà avanti fino all’8 agosto, nel piccolo comune in provincia di Vibo Valentia. Appuntamento imperdibile per i calabresi e i turisti che d’estate affollano le località marine limitrofe, la sagra offrirà, anche questa volta, allettanti pietanze a base di ‘nduja, ma non mancheranno i momenti dedicati alla cultura, alle tradizioni e allo spettacolo. E, soprattutto, non mancheranno le novità, che quest’anno si preannunciano di grande interesse.

La sagra della 'nduja, 'Nduja village

Lo ‘Nduja Village per accogliere tutti in sicurezza

Per consentire uno svolgimento della Sagra della ‘nduja in sicurezza, l’amministrazione comunale di Spilinga ha pensato a una programmazione ad hoc, nel pieno rispetto delle attuali normative anti Covid. L’idea degli amministratori è quella di distribuire, per la prima volta, l’evento in sette giorni (finora la sagra si era sempre svolta in un unico giorno) all’interno dello ‘Nduja Village. Si tratta di un “villaggio” di venti casette di legno in grado di accogliere fino a 600 persone a serata, realizzato in piazza XI Settembre. Al centro del piazzale sono stati allestiti due palchetti, uno destinato allo svolgimento di show cooking a cura di noti chef, l’altro volto ad accogliere i gruppi musicali che allieteranno le serate. Alla necessità di evitare assembramenti si è aggiunta quella di regolamentare gli accessi, “magari – come aveva già spiegato l’amministrazione – con le iscrizioni online”.

Le collaborazioni

A sostenere l’ente comunale nell’organizzazione dell’evento, ci sono il Gal Terre Vibonesi, il consiglio regionale, il Flag dello Stretto, il consorzio “Nduja di Spilinga”. Nel progetto, l’amministrazione ha coinvolto anche le associazioni locali (Pro Spilinga, Comitato Arcobaleno e Icre, Associazione “Valentia”). Quest’anno, inoltre, sono stati introdotti degli “eventi innovativi” per promuovere la ‘nduja attraverso i mass media nazionali.

Sagra della 'nduja, Comune di Spilinga

Tanti gli Chef e gli ospiti presenti

La sagra della ‘nduja di Spilinga ospita quest’anno Chef, pizzaioli e food blogger conosciuti in tutto il mondo. Fra questi, ci saranno: Giuseppe Romano (che ha conquistato la stella “verde” della guida Michelin), Gabriele Bonci, Sonia Peronaci, Stefano Callegari, Fabio Campoli, Flavio de Maio e Antonino Esposito. Nelle vesti di chef ci sarà anche l’orafo Gerardo Sacco insieme alla “Maccaroni Chef Academy” e allo chef Antonio Spizzirri. La manifestazione si arricchisce di una serie di iniziative pensate per coinvolgere anche i più piccoli, come lo stage per bambini curato dalla “Maccaroni Chef Academy” con gli “Junior Chef” e la “Credenza dei bambini”, a cura di Rosanna Pontoriero. Ogni serata avrà una diversa tematica, quali la dieta mediterranea, le tradizioni regionali e via dicendo. In ognuna ci sarà un ospite del settore. Fra questi, Vittorio Caminiti, presidente del “Museo del cibo” e dell'”Accademia del Bergamotto”.

gli Chef ospiti della sagra della nduja

Le origini

La Sagra della ‘nduja di Spilinga nasce nel 1975, anno in cui si svolge la prima manifestazione. Pensata per veicolare nel mondo questo prodotto tipico locale, l’iniziativa partita da un’idea dell’amministrazione di allora, finisce col raggiungere nel tempo l’obiettivo iniziale, registrando di anno in anno enormi cifre di visitatori. Da allora, solo l’edizione del 2020 non si è svolta, a causa delle restrizioni legate alla pandemia da Covid-19.

Famosa nel mondo

La Sagra della ‘nduja di Spilinga è oggi un vero e proprio evento, tanto atteso dagli abitanti del comune calabrese, ormai famoso nel mondo. Durante la sagra, la gente di Spilinga offre diverse pietanze a base di ‘nduja ai visitatori che qui giungono per l’occasione: spaghetti, fagioli, bruschette, panini, polpette, ‘nduja e cipolle, trippa e braciole alla ‘nduja. Molte le manifestazioni folkloristiche locali che allietano i presenti. Ne sono un esempio la sfilata per le vie del paese dei tradizionali “Giganti” di cartapesta, e il “Camejuzzu i focu”, che rappresenta le storiche lotte degli spilingesi contro le invasioni dei pirati saraceni.

'nduja calabrese

Simbolo della Calabria

La ‘nduja è ormai un simbolo della Calabria nel mondo. Si tratta di un salame morbido, particolarmente piccante e spalmabile. Si ottiene amalgamando la carne del maiale con peperoncino e sale. Il composto viene poi insaccato nel budello naturale. Viene preparata artigianalmente nei mesi invernali, nel periodo in cui gli abitanti di Spilinga hanno la consuetudine di macellare i suini. In cucina viene utilizzata prevalentemente per condire primi e secondi piatti, per farcire pizze, bruschette e panini, ma si presta a innumerevoli usi. Il termine deriva dal francese “andouille” che vuol dire salsiccia. Il suo uso in Calabria si può far risalire al periodo napoleonico. Con la tradizionale sagra a base di questo straordinario prodotto culinario, Spilinga è conosciuta ovunque come la patria della ‘nduja.

(Foto: Comune di Spilinga; La Spilangese, ‘nduja di Spilinga Pagina Facebook)

La Sagra della ‘nduja a Spilinga, un’edizione ricca di novità ultima modifica: 2021-08-04T09:34:49+02:00 da Antonietta Malito

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x