Molti di voi non si saranno certo persi lo spettacolo fantasmagorico della Superluna di Capodanno! Non solo. Il meraviglioso satellite della Terra, non soddisfatto, ci ha donato la stessa luminosa vista il primo dicembre. Avete perso l’evento della Superluna? nessun problema! ne è prevista un’altra alla fine di questo mese, il 31 gennaio. Di sicuro l’immensa Luna favorisce una visione celestiale quasi onirica, sfondo perfetto per gli innamorati, ma cos’è scientificamente la Superluna? Perchè si verifica un fatto tanto interessante? Scopriamolo insieme!

La Luna quando si trova in perigeo, cioè in prossimità della Terra

La SuperLuna: spiegazione del fenomeno

In realtà, il termine Superluna non ha nulla di scientifico. Oltretutto, non è neanche un evento così raro come si pensi. Iniziamo col dire che questo fenomeno si chiama più precisamente perigeo lunare, e che non è altro che l’avvicinamento della Luna al nostro pianeta, la Terra. L’effetto visivo che ne consegue consiste in un aumento delle dimensioni apparenti del satellite rispetto al punto di vista terrestre. La Luna, vista in fase di perigeo, risulta infatti del 14% più grande e del 30% più sfavillante. Ciò accade perché, in quella posizione, la distanza tra la sfera lunare e quella della Terra è di 48.000 Km.

Attorno alla Superluna gravitano però anche delle false credenze: si pensa erroneamente che in questi frangenti, le maree possano essere più frequenti e violente, a causa del legame che da sempre unisce le due manifestazioni naturali. In verità, le maree potrebbero essere più ampie della norma, ma ciò non causerebbe alcun effetto devastante per il nostro pianeta.

La SuperLuna si fa…blu

Il 2018, però, ha deciso di strafare. Oltre allo spettacolo magico della SuperLuna, se ne prospetta uno ancora più speciale. La notte del 31 gennaio, infatti, si verificherà qualcosa di sbalorditivo! per una coincidenza astrale, ci saranno addirittura due SuperLune. In questa circostanza si parla di SuperLuna Blu, perché è la seconda Luna piena che si verifica in un mese solare. L’aggettivo blu viene associato probabilmente alla distorsione di un antico termine inglese, belewe (ascrivibile a betray, tradire). La luna blu sarebbe una traditrice, poiché sconvolge la fine e l’inizio di una stagione. Infatti, delle tre Lune previste da una stagione, la Luna blu diventa la quarta Luna, quella non preventivata.

eclissi lunare

L’incanto continua: prossimi eventi astronomici

Nell’anno solare sono previsti anche altri eventi astronomici importanti, primo fra tutti quello del 27 luglio. In questo giorno speciale, infatti, la Luna e Marte si incontreranno. La Luna si tingerà di rosso, e seguirà un’eclissi lunare totale. Marte infatti sarà in opposizione rispetto al Sole (e sarà facilmente visibile), mentre la Luna lo affiancherà e diventerà rossastra per effetto dell’ombra creata dall’eclissi totale. Non è però finita qui: Giove e Saturno raggiungeranno l’opposizione, e il punto di migliore osservabilità, rispettivamente il 9 maggio e il 27 giugno. Per chi invece è appassionato di visioni stellari, consigliamo caldamente di non mancare all’appuntamento del 12 agosto, dove le meteore Perseidi offriranno una meravigliosa apparizione!

Marcella Calascibetta

Autore: Marcella Calascibetta

Scrivo dall’età di sedici anni, e (per fortuna) non ho mai smesso. Sono laureata con orgoglio alla Federico II di Napoli, città che amo e che mi diede i natali. Con mia grande gioia, ho avuto la possibilità di veder pubblicato il mio primo romanzo, dopo tanti anni che era rimasto segregato in un cassetto. Una frase che mi rispecchia? I sogni migliori si fanno da svegli!

La Superluna: un 2018 fitto di eventi! ultima modifica: 2018-01-11T09:30:30+00:00 da Marcella Calascibetta

Commenti