Domenica scorsa, a Santiago del Cile, un’amichevole tra italiani e ucraini residenti nel Paese transandino ha mobilitato giovani istituzioni della collettività tricolore in un’abbraccio di solidarietà. Con Manos Unidas si sono raccolti pacchi e pacchi di medicinali e dispositivi sanitari, che arriveranno ai feriti e agli sfollati del conflitto attraverso le ambasciate d’Italia e di Ucraina.

Da “Italia di Oggi”…

“Tutto è partito da un gruppo di amici che si ritrovavano per giocare a calcio”. Ma “adesso, Italia di Oggi è molto di più di questo. È una esperienza piena di vibrante energia positiva al più puro stile italiano”, scriveva poche settimane fa la nostra Mirtha Aldunce su itChile. Quando Mirtha incontrò i frizzanti giovani italiani di recente migrazione, ormai inseriti in Cile da qualche anno, per scrivere su di loro — il gruppo “Italia di Oggi”, appunto — l’amicizia creatasi sfociò spontaneamente in un invito a partecipare a una festa in famiglia, tra amici, al ristorante Da Franco. La simpatia tutta tricolore del gruppo conquistò anche la itChilena Valentina Brignole, che nell’articolo di Mirtha ne parla con entusiasmo.

…a un’idea in una scatola: Manos Unidas

L’amena serata si era conclusa con l’invito a lasciare in una cassetta un bigliettino con un’idea . Una proposta di attività e iniziative da far sbocciare dalla creatività del gruppo — che di voglia di fare belle cose insieme ne ha tanta —. Tra le proposte c’era “organizzare una partita di calcio umanitaria tra rappresentanti di Italia ed Ucraina”. Un modo bello di far qualcosa, e anche di offrire vicinanza e affetto, di fronte a questo assurdo dramma. Di fronte alla tragedia davvero anacronistica eppure reale che è la guerra Russia-Ucraina. Detto fatto.

Manos Unidas, mani unite

E così sabato scorso, “è successo” Manos Unidas. Mani unite e idealmente protese da Santiago del Cile a Kiev, a Mariupol, a Odessa… Il complesso sportivo Stadio Italiano di Las Condes, quartiere nordorientale di Santiago, ha ospitato a partire dalle 11 l’amichevole tra italiani ed ucraini in Cile. Prima del calcio d’avvio, hanno gli inni nazionali — semplici ma emozionanti, in questo contesto — di Ucraina, Italia e Cile (Paese ospitante). Il “pubblico pagante” pagava il biglietto donando presidi sanitari, medicinali e generi di prima necessità. Che poi l’Ambasciata d’Italia ha consegnato a quella dell’Ucraina per un rapido invio in patria. Dopo la partita, sorteggio di premi offerti da una decina di sponsor, quasi tutti strettamente vincolati all’Italia. Ma prima: la partita! Ovazioni ai calciatori, salutati uno ad uno, e… via alle danze.

Presenze di rilievo

Per Giacomo Montecassiano, uno dei fondatori di “Italia di Oggi”, Manos Unidas è stato “un evento di unione e socializzazione che ha mostrato che con il sacrificio si possono ottenere grandi risultati”. “Il nostro obiettivo è guidare le persone a riflettere il valore del tempo, dell’amicizia e del rispetto del prossimo e del mondo nel quale viviamo”.
Ha risaltato l’importanza dell’evento la presenza e l’intervento Ambasciatore d’Italia in Cile Mauro Battocchi, dell’Incaricato d’affari dell’Ambasciata dell’Ucraina Vladyslav Bohorad, della portavoce della comunità ucraina in Cile Oksana Tunska e Yuliia Kulyk, dell’organizzazione Chile Supports Ukraine. Non ultimi, il presidente di Stadio Italiano Paola Della Schiava e il suo direttore Enrique Ravizza.

Calcio per l’amicizia, calcio per la pace

Per la cronaca, la coppa, anch’essa donata da uno sponsor, è andata all’Italia, vittoriosa per 7 a 3. Manos Unidas è stata un po’ come quei raggi di sole, oggi più urgenti che mai, che nelle giornate cupe riaccendono le speranze di un futuro sereno.

Manos Unidas - la coppa

E questo grazie a Giacomo Montecassiano, Niccolò Viviani e gli altri giovani di Italia di Oggi. Grazie alle autorità del centro sportivo e culturale Stadio Italiano, a itChile — media partner di entrambe le organizzazioni —. E a tanti altri.

Fonte fotografie: Marcia Cifuentes

Manos Unidas: Italia-Ucraina per la pace ultima modifica: 2022-03-22T15:30:00+01:00 da Silvano Malini

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x