notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

A causa del Coronavirus andare al mare quest’anno sarà complicato. Intanto ai nostri mari vengono assegnate le Bandiere Blu che premiano la qualità delle acque e le loro spiagge suggestive. Le Bandiere Blu sono attribuite ogni anno dalla Ong internazionale FEE (Foundation for Environmental Education, Fondazione per l’educazione ambientale) che si basa sui prelievi delle Arpa, le agenzie ambientali delle Regioni.

La classifica è stilata dal 1987 in tutti gli Stati Europei dagli organi locali della FEE ed è conferita tramite un Comitato nazionale di giuria che periodicamente effettua visite di controllo alle cittadine candidate per poi proporre alla FEE Internazionale le candidature della nazione. La bandiera viene consegnata per due meriti: la bandiera blu delle spiagge che certifica la qualità delle acque di balneazione e dei lidi, e la bandiera blu degli approdi turistici che si riferisce alla pulizia delle acque adiacenti ai porti e all’assenza di scarichi fognari.

bandiere blu - un mare cristallino

In Italia per l’anno 2020 la classifica include 195 Comuni. Ne risultano 12 in più rispetto ai 183 dell’anno precedente. Il segnale più rilevante è che la classifica è stata integrata e cioè nessuna bandiera blu dell’anno precedente è stata revocata. Le 12 new entry per i comuni sono Gozzano (Piemonte), Diano Marina (Liguria), Sestri Levante (Liguria), Montignoso (Toscana), Porto Tolle (Veneto), Vico Equense (Campania), Isole Tremiti (Puglia), Melendugno (Puglia), Rocca Imperiale (Calabria), Tropea (Calabria), Siderno (Calabria), Alì Terme (Sicilia). Fra gli approdi si aggiungono quest’anno Cala Cravieu (Celle Ligure, Liguria), Vecchia Darsena Savona (Savona, Liguria), Cala Gavetta (La Maddalena, Sardegna), Marina Porto Azzurro (Porto Azzurro, Toscana), Porto degli Aragonesi (Casamicciola, Ischia, Campania). Perdono la Bandiera Blu nel 2020 il Porto turistico Marina di Policoro (Policoro, Basilicata) e la Marina del Nettuno (Messina, Sicilia). A ottenere il riconoscimento anche 75 approdi turistici e 18 località lacustri.

bandiere blu - baia circondata dal mare

In questa classifica d’eccellenza La Liguria si conferma al primo posto con 32 località, di cui 2 new entry. Segue la Toscana con 20 località. La Campania raggiunge le 19 Bandiere con un nuovo ingresso. Con 15 località seguono le Marche. La Puglia conquista due nuove località e ne totalizza 15. La Sardegna riconferma le sue 14 località. Anche la Calabria va a quota 14 con tre nuovi ingressi, mentre l’Abruzzo resta a 10. Stabile anche il Trentino Alto Adige con 10 località. Il Lazio conferma le 9 bandiere, così come 9 sono quelle del Veneto, che segna un nuovo ingresso. L’Emilia Romagna conferma le sue 7 località, mentre la Sicilia ne guadagna una, passando a 8. La Basilicata conferma le sue 5 località. Si registra un nuovo ingresso in Piemonte, che arriva così al raggiungimento di 4 bandiere. il Friuli Venezia Giulia conferma le 2 Bandiere dell’anno precedente. Il Molise resta con una Bandiera, ma considerata la brevità della sua costa, non è affatto male.

Mare italiano: 12 bandiere blu in più rispetto al 2019. La sua meraviglia è immune al virus! ultima modifica: 2020-05-19T09:00:00+02:00 da Mariangela Cutrone

Commenti