notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

La città in cui si vive meglio è Bologna. L’ha stabilito Il Sole 24 Ore, pubblicando l’annuale classifica sulla qualità della vita nelle città italiane. Complice la pandemia, che ha cambiato il nostro modo di vivere e ha “ridisegnato” le priorità, quella del 2020 è una classifica diversa. O perlomeno lo è la sua vetta.

Bologna la città in cui si vive meglio - duomo di milano

Bologna, 13 le posizioni guadagnate

Nel 2019, in cima all’elenco c’era Milano. Ora è Bologna la città in cui si vive meglio. Per stilare la classifica, gli esperti si sono basati su 90 indicatori con un forte accento sull’attualità. Perché, se è vero che l’indagine de Il Sole 24 Ore è giunta alla sua 31esima edizione, è vero anche che questa è la prima proclamazione a pandemia in corso. Il capoluogo dell’Emilia-Romagna ha trionfato nella classifica generale, battendo Bolzano, Trento, Verona, Trieste, Udine, Aosta, Parma, Cagliari e Pordenone. Milano è scivolata alla dodicesima posizione, ben undici in meno del 2019, mentre all’ultimo posto troviamo Crotone. A pesare è stata, neanche a dirlo, la pandemia. Tra i nuovi indicatori è stato infatti introdotto il numero di contagi da Covid-19 ogni mille abitanti: Milano è stata (ed è ancora) tra le città più colpite dal Coronavirus, e questo sta largamente influenzando la vita delle persone e il sistema sanitario. Non solo: ad aver perso posizioni sono anche le città a vocazione turistica come Venezia, Roma, Firenze e Napoli, la cui economia è stata pesantemente intaccata.

Il sindaco: “Bologna la città in cui si vive meglio per la sua resilienza”

A commentare la notizia è intervenuto anche Virginio Merola, sindaco di Bologna. Che, intervistato dal Corriere della Sera, ha così spiegato: “Credo sia una conferma del lavoro fatto in questi anni dalla città nel suo insieme: oggi essere primi nella qualità della vita significa avere una buona capacità di resilienza. Credo che quello che funzioni sia avere consolidato il senso di comunità. Bologna è una città abituata alla coesione, in grado di reagire”.

Bologna la città in cui si vive meglio - panorama di bologna

Bologna è la città in cui si vive meglio, ma altre città si difendono bene

Ma non è, quella generale, l’unica classifica ad aver valutato le città italiane. E se Bologna ha trionfato anche nella categoria “Ricchezza e consumi”, Milano è al primo posto per “Ambiente e servizi”, Oristano per “Giustizia e sicurezza”, Trieste per “Affari e lavoro”, Cagliari per “Demografia e società”, Rimini per “Cultura e tempo libero”. Il Sole 24 Ore ha poi preso in esame alcuni altri aspetti, utili indicatori della situazione economica nelle varie zone d’Italia. Bolzano è risultata al primo posto per il valore dei depositi bancari delle famiglie consumatrici (28.872 euro), Milano per il reddito pro capite annuo (28.894 euro), la provincia di Monza e Brianza per le spese annue in beni durevoli (3.450 euro). Le case sono mediamente più care a Roma e mediamente meno care ad Avellino, Crotone ha il più alto numero di studenti disoccupati, Milano il più elevato numero di furti. Quella che Il Sole 24 Ore fotografa è una realtà variegata, in mutamento, profondamente segnata dalla pandemia. Una realtà che, nel 2021, è destinata a cambiare ancor di più.

Milano perde il suo primato: è Bologna la città in cui si vive meglio ultima modifica: 2020-12-17T09:00:00+01:00 da Laura Alberti

Commenti