notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Si prosegue con le vaccinazioni contro il Covid in tutto il territorio italiano. E nel frattempo, cresce l’attesa per l’arrivo dei nuovi vaccini che giungeranno nelle varie postazioni.

Vaccinazioni anti-Covid: i numeri

Il 27 dicembre 2020 ha segnato una data storica nella lotta al Coronavirus. Quella data entrerà negli annali della storia come Vaccine-Day, che ha segnato l’inizio delle vaccinazioni in contemporanea in tutti i Paesi europei, Italia compresa. Le prime vaccinazioni sono iniziate alle ore 7,20 all’ospedale Spallanzani di Roma. La prima italiana a ricevere il vaccino contro il Covid-19 della Pfizer, alle ore 7.20 del 27 dicembre è stata Claudia Alivernini, infermiera del reparto malattie infettive. Oltre a lei, hanno ricevuto le dosi anche i medici infettivologi Alessandra Vergoni e Alessandra D’Abramo, la virologa Mariarosa Capobianchi e l’operatore sociosanitario Omar Altobelli.

Vaccinazioni - siringa con vaccino

Attualmente, i dati riguardanti il vaccino dicono che nel nostro Paese sono state già vaccinate oltre 179 mila persone da nord a sud dello stivale. Il Lazio detiene il record con il numero maggiore di iniezioni: sono state somministrate il 61,4% del totale delle dosi consegnate alla Regione (28.134 vaccini su 45.805). A seguire troviamo la Toscana che ha fatto il 56% dei vaccini, cioè 15.644 su 27.920; Provincia autonoma di Trento che ha eseguito 2.768 vaccinazioni su 4.975, dunque il 55,6%. In coda la Lombardia che ha effettuato 6.392 vaccinazioni su 80.595 dosi ricevute, ovvero il 7,9% del totale.

Vaccinazioni anti-Covid: in arrivo un nuovo carico di vaccini

In queste ore sta crescendo l’attesa per l’arrivo della seconda spedizione di vaccini della Pfizer contro il Coronavirus. A Napoli, nella mattinata odierna, è già arrivato il secondo carico di dosi; 33 mila, per l’esattezza, consegnate nei 27 hub per la vaccinazione dei sanitari. Sempre stamane, presso all’ospedale Parini di Aosta, sono arrivate 195 fiale (pari a 1.170 dosi) di vaccino, scortate dalla Polizia di Stato. In totale, si prevede la consegna di circa 470 mila dosi del vaccino della Pfizer Biontech. Si tratta certamente di un grosso carico. Per quanto riguarda la distribuzione, se ne occuperà la casa farmaceutica che lo destinerà nei 294 punti di somministrazione; quest’ultimi indicati dalle regioni al commissario per l’Emergenza Domenico Arcuri. In questa fase l’Italia ha diritto a 3,4 milioni di dosi.

In estate arriva il vaccino italiano

Intanto, si è conclusa la Fase 1 della sperimentazione del vaccino GRAd- CoV2, dell’azienda italiana Reithera insieme all’istituto Spallanzani. I dati ottenuti dalla Fase 1 sono promettenti per quanto riguarda i requisiti di sicurezza ed efficacia a livello immunologico. E, a quanto pare, potrebbe arrivare entro l’estate. Sulla scelta delle dosi da iniettare ai cittadini italiani che decideranno di vaccinarsi sarà l‘AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). In Italia, solo con Pfizer e Moderna ci sono a disposizione più di 61 milioni di dosi.

vaccinazione - provetta
In Italia cresce il numero dei vaccinati

Manteniamo alta la guardia

Nonostante l’avvio della vaccinazione nel nostro Paese, bisogna ricordare a tutti di mantenere alta la guardia. Bisogna continuare a indossare i dispositivi di protezione; mantenere il distanziamento; evitare assembramenti inutili. Per ciò che riguarda il vaccino, la protezione è completa a partire da sei giorni dalla seconda somministrazione del vaccino. Quest’ultimo si inietterà a distanza di almeno 21 giorni dal primo.

Vaccinazioni anti-Covid, in arrivo altre 470 mila dosi ultima modifica: 2021-01-05T16:20:43+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

Subscribe
Notificami
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x