notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Il mondo inizia a convivere con il Covid, soprattutto grazie al diffondersi delle vaccinazioni. La situazione sanitaria resta però straordinaria, il che complica alcune cose che fino al 2019 reputavamo normali. Basti pensare ai viaggi, costantemente a rischio, dal momento che un’improvvisa positività può costringere a cancellare ogni prenotazione. Cosa occorre fare, dunque, in caso di viaggi cancellati?

Volo cancellato: cosa fare

Vi sono differenti situazioni nelle quali è possibile trovarsi. Ecco tutti gli scenari possibili cui far fronte:

  • Compagnia aerea cancella il volo: dovrà giungere comunicazione al passeggero in tempo utile, con offerta di un’alternativa fattibile. Potrebbe essere proposto un nuovo volo con data e orario il più vicino possibile a quello prenotato. Sarà possibile ottenere un rimborso in caso di proposta insoddisfacente
  • Passeggero cancella causa Covid: questa è una motivazione alquanto comune, purtroppo, e la maggior parte delle compagnie aeree consentono la modifica della prenotazione, offrendo un anno di tempo per tornare a viaggiare, usufruendo dell’investimento economico fatto in questa fase. A seconda del vettore si potrebbe dover pagare una differenza di tariffa per l’adeguamento. Può inoltre essere richiesto il rimborso integrale, a seconda della policy della compagnia

Treno cancellato: cosa fare

La cancellazione del proprio biglietto del treno per cause di forza maggiore, dalla positività al Covid alla quarantena preventiva, può comportare la richiesta di rimborso integrale. Con Trenitalia, ad esempio, si può ottenere la somma in denaro o in forma di voucher. Per farlo non occorre far altro che raggiungere l’area Gestione e Rimborsi, inserendo il codice identificativo del biglietto e la motivazione che ha portato alla cancellazione. Nessun diritto al rimborso, invece, per motivazioni personali.

Prenotazione hotel cancellata: cosa fare

Nel caso di prenotazioni cancellate di hotel e case vacanze le opzioni sono svariate e dipendono tutte dai termini di cancellazione da dover leggere attentamente prima di accettare e procedere al pagamento. Nel caso si Airbnb, ad esempio, tutto ciò varia da annuncio ad annuncio. La gestione è infatti affidata ai singoli host, chiamati a sottolineare i termini di cancellazione con chiarezza.

Viaggi Covid

In questa fase si tende a essere molto flessibili. Per quanto riguarda appartamenti privati è facile individuare annunci che consentono una cancellazione senza penali fino a 24 ore dall’arrivo. Differente il discorso per gli hotel, che potrebbero consentire la cancellazione soltanto in caso di situazioni straordinarie come la positività al Covid. Anche in questo caso occorre leggere i termini, così da capire se sia possibile ottenere un rimborso totale o parziale. Ciò dipende spesso dalla data in cui si cancella, ovvero quanto questa sia vicina alla data d’arrivo.

Viaggi in Italia e all’estero: le regole

Vi sono regole da rispettare per spostarsi in Italia o all’estero. Nel nostro Paese occorre avere il Green Pass base per qualsiasi mezzo di trasporto, locale, regionale o a lunga percorrenza. Vi è inoltre l’obbligo di mascherina FFP2. Per gli spostamenti in auto si ricorda che un nucleo famigliare può viaggiare serenamente. In caso contrario il guidatore dovrà essere da solo nella sezione anteriore, mentre i passeggeri devono avere uno spazio vacante tra loro.

Regole rientro in Italia
Fonte: www.salute.gov.it

Per i viaggi all’estero occorre controllare le normative dei Paesi dove ci si vuole recare. Al ritorno in Italia, però, si dovranno esibire il Green Pass, il Passenger Locator Form e l’esito negativo di un tampone molecolare o antigenico, anche per i vaccinati.

Viaggi cancellati in volo o in treno: cosa fare ultima modifica: 2021-12-30T09:00:00+01:00 da Luca Incoronato

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x