notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

I Maneskin, con la loro Zitti e buoni, vincono la Sessantacinquesima edizione dell’Eurovision Song Contest. Si tratta del successo dell’Italia e della musica italiana a livello internazionale. Così, dopo il festival di Sanremo, i Maneskin conquistano Rotterdam. Semplicemente basta dire che il Rock’n’roll non muore mai. Così, grazie al loro talento, alla grinta e alla presenza scenica, arrivano a conquistare il pubblico di tutta Europa. A contribuire al loro successo è lo stile genderless che da sempre li contraddistingue. Provocatori, i quattro ragazzi, appena campioni, in tacchi e tutine metallizzate, cantano la loro canzone senza censura.

Per l’Italia il successo inizia nel 2020

L’Italia vive due importanti successi in due anni. Infatti, l’Eurovision Song Contest 2020 slitta al 2021, a causa della pandemia del Covid-19 scoppiata pochi mesi prima. Ma gli organizzatori dell’evento rendono comunque omaggio ai 41 protagonisti e rappresentanti di tutti i Paesi europei che avrebbero partecipato. Così nasce Europe Shine A Light. Si tratta di una serata in cui tutti gli artisti di Eurovision Song Contest 2020 mandano in onda la propria esibizione registrata. Mentre, a rappresentare l’Italia c’è Diodato con la sua Fai Rumore. Si tratta della canzone vincitrice della Settantesima edizione del Festival di Sanremo. Soprattutto, il successo di Diodato continua con il disco di platino e l’album Che vita meravigliosa

zitti e buoni-europe shine a light
L’Eurovision Song Contest viene sostituito da Europe Shine a Light nel 2020 a causa del Covid-19. Fonte foto: Wikipedia, autore: Kaga tau, licenza: AVROTROS/NPO/NOS/UER

Mentre per l’occasione europea, il vincitore di Sanremo canta Fai Rumore su un palco montato nel centro dell’Arena di Verona. Particolarmente toccante è ascoltare la canzone in un’arena completamente deserta. Anche se nasce come una pura e struggente canzone d’amore, Fai rumore diventa in breve tempo l’inno del lockdown italiano. Sicuramente sono nella memoria di molti le immagini delle persone di tutto il Paese che si danno appuntamento sui balconi per cantare a squarciagola questo urlo di liberazione. Europe Shine A Light prende spunto proprio dall’esempio italiano. La canzone di Diodato diventa simbolo della manifestazione europea.

Grazie a Zitti e buoni per la terza volta l’Eurovision è in Italia

Con la vittoria dei Maneskin, con la canzone Zitti e buoni, l’Eurovision Song Contest arriva in Italia per la terza volta. Dunque abbiamo l’onore di organizzare la manifestazione che, in onore del gruppo romano, immagino Roma come città dove realizzare l’evento. Ma sicuramente è importante poter scegliere un impianto televisivo capace di inglobare al meglio la complessità di uno spettacolo di livello internazionale. Infatti, è lo stesso Stefano Coletta, direttore di Rai Uno a fare questa riflessione a proposito dell’edizione 2022 dell’Eurovision. Certamente c’è la voglia di essere protagonisti e di rappresentare l’Italia al meglio. 

zitti e buoni-Roma '91
L’Eurovision Song Contest torna in Italia dopo trent’anni dall’ultima volta. Fonte Foto: Wikipedia, autore: Pierluigi05, licenza: RAI/UER

Infatti arrivano autocandidature da tante città come sede dell’evento. Da Torino a Sanremo, da Bologna a Pesaro, comprese naturalmente Roma e Milano. Si tratta di riportare l’Eurovision nel nostro Paese dopo 31 anni, dobbiamo essere orgogliosi. Questa è la nostra occasione per mostrare la grande capacità dell’Italia e della sua televisione nazionale, di guidare una macchina così articolata. Dunque dobbiamo pensare a un lavoro di qualità. Ma sappiamo bene quanto rare siano occasioni come questa. Dunque bisogna fare in modo che il prossimo sia uno show di livello. Ma pensiamo anche alle tempistiche organizzative e alle decisioni operative. Per ora la Rai lavora per mettere a punto il prossimo festival di Sanremo. Certamente subito dopo giugno bisogna lavorare all’Eurovision. Infine, ci sono le decisioni sulla conduzione. Per il momento mancano nomi papabili su chi dirigerà l’evento in TV. Vero è che molto presto le riserve verranno sciolte.

Zitti e buoni, l’Eurovision arriva in Italia nel 2022 ultima modifica: 2021-05-25T12:30:00+02:00 da Angelo Franchitto

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x