notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Dicembre è ormai arrivato e ogni città d’Italia si sta già preparando a celebrare le festività natalizie. A Roma, il grande abete di piazza Venezia è stato appena consegnato e verrà inaugurato l’8 dicembre, come da tradizione. Nella stessa giornata verranno poi accese le luminarie di via del Corso, altro evento immancabile per gli abitanti della Capitale. Oltre all’accensione dell’albero di Natale a Roma, nel giorno dell’Immacolata concezione, Papa Francesco si sarebbe dovuto recare a piazza di Spagna per portare dei fiori ai piedi della statua della Madonna, che si trova di fronte alla chiesa di Trinità dei Monti (come fece l’anno scorso). Tuttavia, a causa dell’aggravarsi del rischio contagi, il Santo Padre celebrerà la ricorrenza con un atto di devozione privato. Per lo stesso motivo, inoltre, Papa Francesco celebrerà la messa di Natale (del 24 dicembre) alle 19.30 , proprio come avvenuto nel 2020.

Abbattere lo spauracchio di “Spelacchio”

Quando si parla dell’albero di Natale a Roma, il primo pensiero va sempre a “Spelacchio”, l’abete malmesso di piazza Venezia, che nel 2017 costò ai contribuenti romani 48mila euro, e all’amministrazione Raggi una sana dose di critiche e di derisioni (anche a livello internazionale). Negli anni successivi la situazione è migliorata anche grazie agli sponsor che hanno contribuito alla realizzazione dell’albero (ad esempio Netflix nel 2020). Quest’anno però l’amministrazione comunale non ha siglato alcun contratto con gli sponsor. L’ex sindaca Raggi non è infatti riuscita ad avviare la procedura per trovare finanziatori prima di lasciare il Campidoglio per far posto al neo-eletto Roberto Gualtieri. Il costo dell’abete romano nel 2021 di 169mila euro sarà quindi tutto a carico del comune di Roma.

Il nuovo albero di Natale a Roma è un abes normanniana di 25 metri d’altezza e sarà illuminato da circa 300 mila luci colorate. Il Campidoglio ha commissionato l’abete all’azienda Rattiflora di Casnate con Bernate (in provincia di Como), la stessa che si è occupata degli alberi negli scorsi anni e che si sta occupando anche di quello di piazza Duomo a Milano. Con l’inaugurazione dell’albero di piazza Venezia la giunta di Gualtieri, ha inoltre deciso di lanciare un messaggio sociale contro la fame nel mondo, coinvolgendo la FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura. Alla sua base si troveranno infine dei pacchi regalo, con un significato specifico legato proprio alla FAO.

Albero di Natale a Roma e la FAO: un messaggio contro lo spreco alimentare

Il nuovo abete che sorgerà a Roma sarà in particolare un simbolo dell’antispreco. I 17 pacchi ad esso legati rappresentano proprio i diciassette obiettivi della FAO per una generazione a fame zero (anche se quello della “fame zero” è soltanto il secondo degli obiettivi per lo sviluppo sostenibile dell’agenda 2030 della Food and Agriculture Organization). Ogni pacco servirà quindi a sensibilizzare i cittadini romani (e non solo) verso questo tema fondamentale per la salvaguardia del pianeta.

Albero di Natale a Roma - Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile FAO
Foto: © FAO.

L’abete sponsorizzato (gratuitamente) dalla FAO e dedicato allo sviluppo sostenibile riuscirà ad entrare nel cuore degli abitanti della Capitale? L’appuntamento è fissato per il prossimo 8 dicembre (alle 17.30), quando l’albero di Natale verrà inaugurato dal nuovo sindaco Gualtieri.

Fonte fotografia: © Roma Capitale (pagina Facebook ufficiale).

Arrivato l’albero di Natale a Roma: inaugurazione l’8 dicembre ultima modifica: 2021-12-08T09:00:00+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x