notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

L’Italia diventerà il primo Paese a portare l’attualissima e delicata tematica dei cambiamenti climatici nelle scuole. A comunicarlo è stato il precedente Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, che vuole portare il nostro Paese a diventare leader mondiale nell’educazione ambientale.

cambiamenti climatici

Sensibilizzare riguardo al tema dei cambiamenti climatici sin dai banchi di scuola

È in corso, come detto, una straordinaria innovazione nel settore scolastico. La delicata questione dei cambiamenti climatici e della sostenibilità, infatti, sarà portata fra i banchi di scuola, al fine di sensibilizzare i nostri concittadini sull’argomento, quanto mai attuale, sin da giovanissimi. Il Ministro dell’Istruzione Lorenzo Fioramonti, ha dichiarato che tutte le scuole pubbliche includeranno circa 33 ore all’anno nei loro piani formativi per studiare le questioni legate ai fenomeni climatici portati in auge in maniera fortissima dalla giovanissima attivista svedese Greta Thunberg.

cambiamenti climatici - greta thunberg
L’attivista svedese Greta Thunberg in testa a una manifestazione sullo sviluppo sostenibile. Autore: campact, Licenza CC BY-NC 2.0 

Il programma è quello di attuare questa innovazione entro settembre 2020 (prossimo anno scolastico), come ha dichiarato Vincenzo Cramarossa, portavoce di Fioramonti, alla CNN. È fondamentale, così come riportato da Cramarossa all’emittente britannica, che i cittadini italiani del futuro siano pronti ad affrontare la questione dei cambiamenti climatici e della sostenibilità. Per farlo, sempre più centrale è l’importanza, anche nei programmi delle amministrazioni locali, il tema dello sviluppo sostenibile.

Un nuovo indirizzo politico ambientalista

E del tema dei cambiamenti climatici si parlerà sempre più frequentemente durante le lezioni delle materie più tradizionali, come la geografia, la matematica e la fisica. Questo cambiamento è stato voluto fortemente proprio dall’ex ministro Fioramonti. Egli, infatti, in quanto professore di economia alla Pretoria University in Sudafrica, ha posto l’accento sull’importanza di porre questi argomenti al centro del modello educativo. Se questo progetto andasse in porto, l’Italia avrebbe il primo sistema educativo che pone l’ambiente e la società al centro di tutto ciò che impariamo a scuola.

cambiamenti climatici e sostenibilita

Il Governo, in quest’ottica, ha richiesto il parere di alcuni importanti esperti scientifici. Stiamo parlando di studiosi del calibro di Jeffrey D. Sachs, direttore del Columbia University’s Center for Sustainable Development, e il teorico economico e sociale americano Jeremy Rifkin.

Luigi Bove

Autore: Luigi Bove

Amante della scrittura, dell’arte, del calcio e della vita. Filosofo mancato, sportivo mancato, studioso..mai stato. Mi piace scoprire i vari aspetti del mondo, restando sempre legato alla mia città, Caserta.
Cambiamenti climatici, l’Italia punta sull’informazione ultima modifica: 2020-01-15T09:00:00+01:00 da Luigi Bove

Commenti