Pista, neve e niente caos: tutto il bello della Carnia

Cime innevate, ambiente incontaminato, impianti veloci e senza code. E’ il bello di un fine settimana invernale in Carnia, il territorio del Friuli Venezia Giulia che confina con l’Austria. Esso comprende le Alpi Carniche ed il Parco naturale delle Dolomiti friulane.

La Carnia, ricca di boschi, canyon e laghi di alta quota, oltre che di splendide vette, offre l’opportunità di sciare con meno caos e costi più contenuti rispetto ad altre stazioni sciistiche più costose ed inflazionate.
Sono due i comprensori principali per sfrecciare sulle piste: lo Zoncolan (2000 metri), al quale si accede dalle località di Sutrio e Ravascletto ed il Varmòst a Forni di Sopra (2100 metri).
Grazie ai recenti ampliamenti effettuati sugli impianti, il primo è in grado di soddisfare le richieste sia dei discesisti più preparati sia dei neofiti. Nel secondo spicca il campo scuola principianti con itinerari per baby sciatori e con il parco Fantasy Snow.

Carnia: in vacanza tra le montagne del Friuli Venezia Giulia

Come godersi la settimana bianca in Carnia?

Se non ve la sentite di sfrecciare su piste più o meno ripide ci sono altri modi per godersi la settimana bianca in Carnia. Ideali per i più romantici le passeggiate in carrozza o sulle slitte trainate da cavalli. Ancora più suggestive le ciaspolate sia di giorno che al chiaro di luna. Ce n’è pure per i più piccoli, i quali possono fare un giro a dorso di un simpatico mulo. Infine, per mantenere la linea, potete praticare il winter training, l’allenamento sulla neve, nuova tendenza degli sport invernali.

Particolarmente indicate per le famiglie sono le Piste di Sauris in cui si può praticare lo scii di fondo. Mentre la località di Forni Avoltri (in provincia di Udine) è l’ideale per gli appassionati di sci alpinistico.
Il servizio turistico di Carnia Welcome offre varie proposte di soggiorno pensate su misura per i turisti con prezzi che vanno a seconda del periodo e prevedono sconti per le famiglie.
E dopo le sciate? Ci si può rilassare nei centri benessere delle Terme di Arta. E ci si può concedere un po’ di relax nei locali tipici dell’ambiente alpino dove bere, ballare e socializzare.
Prima di ripartire non dimenticate di fare una passeggiata tra le botteghe artigiane dei paesini caratteristici dando il via allo shopping sfrenato!

Pausa pranzo al rifugio della Carnia

Pausa pranzo al rifugio della Carnia

Quando si scia viene una gran fame! E la cucina della Carnia offre davvero tante prelibatezze per rifocillarsi ed accontentare i palati più esigenti. Genuina e naturale, annovera piatti realizzati con prodotti locali e di stagione, frutto di ricette tramandate da tradizioni contadine e rielaborate in versione moderna.

Non mancano i rifugi di alta quota dove poterle assaporare tra una discesa e l’altra. Nei menù spiccano i cjarsons, agnolotti di patate con ripieno di ricotta ed ingredienti vari. Gustoso e nutriente il frico, il formaggio cotto sconosciuto ai più al di fuori del Friuli. Come antipasto, concedetevi una fetta di prosciutto di Sauris dal sapore dolce e leggermente affumicato.

http://www.italia.it/it/scopri-litalia/friuli-venezia-giulia/poi/carnia.html

Rossana Nardacci

Autore: Rossana Nardacci

Laurea Magistrale in Informazione, Editoria e Giornalismo presso L’Università Roma Tre.
Corso di Social Media Marketing&Social Listening presso Bloo Srl di Pescara abilitante alla professione di Social Media Manager, professione che svolgo attualmente collaborando con diverse web agency. Mi occupo principalmente di Content Marketing e Social Media Marketing per aziende e liberi professionisti, redigo testi Seo Oriented e curo le strategie per blog aziendali.
Sono Docente di corsi di Social Media Marketing per aziende e futuri professionisti

Carnia: in vacanza tra le montagne del Friuli Venezia Giulia ultima modifica: 2017-02-24T07:54:40+02:00 da Rossana Nardacci

Commenti