Lo scorso 9 giugno, nel corso della conferenza “Il cavallo ideale di Leonardo da Vinci”, svoltasi nella sede romana del Parlamento europeo, è stato presentato un disegno di un cavallo attribuito al genio di Leonardo da Vinci. L’opera appartiene ad una collezione privata francese e sarebbe databile tra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo, grazie allo studio al carbonio 14 e all’esperto di carta antica, Stefano Fortunati, il quale ha trovato un foglio identico nell’archivio Ginori di Firenze.  Il disegno su carta bifacciale (formato 45,3×27,5 cm) è stato realizzato in sanguigna, la cui composizione è compatibile con i minerali presenti in Lombardia.

 Si tratta del cavallo dalle proporzioni perfette. Questo sarebbe poi dovuto essere usato come modello per il monumento equestre in memoria di Francesco Sforza (il cui scopo è sconosciuto, nonostante alcuni tentativi di ricostruzione). Oltre alla sua indiscutibile bellezza, quest’opera stupisce per la perfezione matematica con cui è stato realizzato. Sul retro del disegno è invece presente uno studio di cavallo, con proporzioni reali, molto simile, a quelli della collezione Windsor.

Cavallo ideale di Leonardo da Vinci - retro del disegno

Il cavallo ideale di Leonardo da Vinci: l’analisi tecnica

Il cavallo ideale di Leonardo da Vinci è un’opera realizzata con una precisione geometrica impressionante. Ogni parte del disegno è infatti inserita all’interno di rettangoli aurei. Come spiegato dalla studiosa Annalisa Di Maria, membro del Consiglio Direttivo del Centro UNESCO di Firenze e tra i massimi esperti di Leonardo da Vinci: «Con il professor Jean-Charles Pomerol, ex Presidente dell’Università Pierre et Marie Curie del CNRS di Parigi e uno dei più grandi matematici emeriti, abbiamo analizzato a fondo il disegno di Leonardo. Grazie a un profondo studio scientifico effettuato sull’opera, le ricerche hanno rivelato che l’intero disegno è stato disegnato sulla base del rapporto aureo e questo con grande complessità. Leonardo era appassionato di geometria e uno dei più illustri rappresentanti del neoplatonismo, alla ricerca della perfezione divina. La matematica era uno dei suoi strumenti principali. Questo stupendo cavallo mette in risalto tutto il suo genio».

Cavallo ideale di Leonardo da Vinci - numero aureo

Il rapporto aureo: segno distintivo di Leonardo

L’iscrizione del disegno all’interno dei rettangoli aurei, proprio come l’Uomo vitruviano, dona infatti al soggetto un’armonia sublime. La mano del maestro non si nota soltanto nella perfezione geometrica del disegno, ma anche dal suo inconfondibile stile. La mano precisa, la tecnica praticamente divina, il gioco di luci e ombre e il tratteggio che dona senso di movimento ed espressività al soggetto, sono tutte caratteristiche già presenti in altri disegni del maestro fiorentino, soprattutto in quelli relativi allo studio del corpo umano. la stessa tecnica stilistica si trova infatti in opere come lo studio di un cane e dell’uomo nudo (inizio XVI secolo), della collezione Windsor e negli studi di cavalli, conservati della Biblioteca Reale di Torino.

Cavallo ideale Leonardo da Vinci - particolare cavallo e uomo

Leonardo era affascinato dai cavalli e li considerava al pari degli uomini. Per questo motivo il cavallo ideale di Leonardo da Vinci si ispira alle proporzioni umane. Negli anni il maestro ha effettuato diversi studi di cavalli, riempiendo vari taccuini con i suoi disegni. Giorgio Vasari (“Le vite”) e Giovanni Paolo Lomazzo (“Trattato de l’arte de la Pittura”) hanno infatti fatto riferimento agli studi sui cavalli di Leonardo. Ad oggi, purtroppo, molti sono andati perduti. Nel corso della sua vita Leonardo è riuscito più volte “a dare forma alla perfezione”. Con questo disegno il maestro ha dato ancora una volta prova della sua tecnica artistica, così sublime da sfiorare il divino. Un’ultima importantissima traccia della mano del genio immortale, che a più di 500 anni dalla morte continua a meravigliare il mondo con i suoi capolavori.

Foto in evidenza: © International committee.

Cavallo ideale di Leonardo da Vinci: scoperto disegno in Francia ultima modifica: 2022-06-24T09:57:00+02:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x