notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Campane a distesa, alle 16 di oggi a Venezia, per ricordare un compleanno davvero importante. Venezia compie 1600 anni, portati complessivamente molto bene e soprattutto con grande bellezza. Quella che l’ha resa unica nel mondo. Da una sponda all’altra del Canal Grande, da Castello a San Marco, da San Polo a Santa Croce, Canareggio e Dorsoduro, le campane dei sei sestieri della città storica (ma anche quelle delle isole e della città di terra) si chiameranno reciprocamente, su invito del Patriarcato della città che ha deciso di omaggiare in questo modo Venezia e, perché no, anche i suoi abitanti.

canale di venezia

Un primo augurio è arrivato in mattinata con l’alzabandiera in Piazza San Marco. Sui pennoni i tre vessilli di Venezia, dell’Italia, dell’Europa, accompagnati dall’inno nazionale e da quello, bellissimo e sempre più raro da sentire, di San Marco. Poi, in Basilica, la Messa solenne celebrata dal Patriarca Francesco Moraglia, presenti – oltre al sindaco Luigi Brugnaro – solo le massime autorità cittadine. Per i veneziani una diretta televisiva ha consentito comunque la partecipazione. Da lontano, così come ormai da più di un anno impone la pandemia.

Sedici secoli di Venezia tra mito e leggenda

La origini di Venezia sono legate a una storia lontanissima e incerta. Tra mito e leggenda la nascita della città lagunare si fa risalire tradizionalmente al 25 marzo del 421 dopo Cristo perché ne scrive, nell’XI secolo, il Chronicon Altinate, una raccolta di documenti e leggende sulla nascita della città lagunare e sulle origini dei veneziani. E perché ne parla secoli dopo (forse rifacendosi anche a questo documento) Marin Sanudo nei suoi diari. “Solum restò in piedi la chiexia di San Giacomo di Rialtoscrive – la qual fu la prima chiexia edificata in Venetia dil 421 a dì 25 Marzo, come in le nostre croniche si leze”.

maschera veneziana

Al centro di questa ipotesi la chiesa di San Giacomo di Rialto (San Giacometo, come la chiamano i veneziani), la più antica di Venezia. La posa della prima pietra, o forse la sua consacrazione, sarebbe da far risalire proprio a quel 25 marzo del 421. In realtà studi recenti avrebbero dimostrato che San Giacometo risalirebbe alla metà del XII secolo. E comunque parliamo di un’epoca di grandi migrazioni in cui, agli insediamenti dei primi abitanti negli isolotti della laguna, si aggiunsero via via quelli dei veneti che fuggivano dalla terraferma a causa degli assalti dei barbari.

Un anno di celebrazoni in Italia e nel mondo

Per ricordare e festeggiare i sedici secoli di storia della Serenissima, il Comitato per le celebrazioni dei 1600 anni (voluto dal Comune e insediatosi lo scorso dicembre) ha lanciato una call internazionale. Sono arrivate 235 proposte presentate da 135 soggetti. Venezia è patrimonio dell’Italia e del mondo, gli eventi si potranno tenere a livello locale, nazionale e internazionale.

Viaggi di nozze in Italia - Venezia vista dall'alto

Il fil rouge che li legherà a Venezia dovrà essere un legame storico e culturale con la città, nelle sue due dimensioni di acqua e di terra. Perchè Venezia è sempre stata città aperta all’incontro, allo scambio culturale, al contatto e alle relazioni tra popoli diversi. Nonostante la pandemia, il programma prevede un anno di celebrazioni.

Venezia tra immagini e musica: l’omaggio di Rai 2

Il primo appuntamento nazionale sarà già oggi con una trasmissione, alle 18.30, che verrà trasmessa da Rai 2. Prima il saluto del presidente Sergio Mattarella, poi il racconto di Venezia tra immagini e musica, quest’ultima eseguita dall’orchestra e dal coro del Teatro La Fenice. In programma arie scritte appositamente per Venezia e per il suo teatro. L’Otello che nel finale del terzo atto rende omaggio alla città, la Traviata, eseguita in prima assoluta alla Fenice come l’Ernani, l’Attila composto proprio per il Teatro La Fenice nel 1846 … Tra immagini e musica la voce del celebre attore Alessio Boni che farà da raccordo tra le storie del passato e quelle del presente, in vista di un futuro difficile ma che per Venezia rappresenta una sfida importante e da vincere, così come è sempre stato nella sua storia.

“Pensando – come ha sottolineato il Patriarca Francesco Moraglia – con coraggio, con prudenza, con moderazione, ma anche in grande, le sfide del futuro. Tutte le città sono belle, Venezia è unica”.

Il super compleanno di Venezia, 1600 anni di storia e bellezza ultima modifica: 2021-03-25T17:07:04+01:00 da Cristina Campolonghi

Commenti

Subscribe
Notificami
2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x