Dalla Basilica di San Pietro a Roma oggi, venerdì 25 marzo a partire dalle 17, sarà trasmesso in diretta l’atto di consacrazione al Cuore Immacolato di Maria di Russia e Ucraina. A volere fortemente la consacrazione per le due nazioni in guerra è Papa Francesco. Il Santo Padre che ha invitato tutti i vescovi e i sacerdoti del mondo ad unirsi a lui nell’atto consacrativo e nella preghiera per la pace. Naturalmente l’invito è esteso a tutti i fedeli e a chi vuol pregare perché cessi al più presto il cruento conflitto. La guerra, in poco più di un mese, ha già devastato l’Ucraina con migliaia di vittime e danni materiali enormi.

La consacrazione

Il pontefice darà vita all’atto di consacrazione durante la celebrazione della Penitenza. Nella lettera di invito ai vescovi, Papa Bergoglio scrive: “La guerra in Ucraina, sta causando sofferenze ogni giorno più terribili a quella martoriata popolazione, minacciando anche la pace mondiale. La Chiesa, in quest’ora buia, è fortemente chiamata a intercedere presso il Principe della pace e a farsi vicina a quanti pagano sulla propria pelle le conseguenze del conflitto. Sono grato a tutti coloro che con grande generosità stanno rispondendo ai miei appelli alla preghiera, al digiuno, alla carità. La consacrazione vuol essere un gesto della Chiesa universale, che in questo momento drammatico porta a Dio, attraverso la Madre sua e nostra, il grido di dolore di quanti soffrono e implorano la fine della violenza. E affida l’avvenire dell’umanità alla Regina della pace”.

madonna fatima consacrazione
La sacra effige della Madonna di Fatima

Tutto il mondo in preghiera per la pace

Il Papa pronuncerà la preghiera oggi pomeriggio, festa dell’Annunciazione. Lo stesso atto, lo stesso giorno, dunque sarà compiuto da tutti i vescovi, dai presbiteri e dai credenti che si trovano in ogni angolo del pianeta. Il cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere pontificio, come inviato del Papa, farà la consacrazione al santuario della Madonna di Fatima. Ciò, in quanto secondo le fonti storiche ed ecclesiali, la Madonna, nell’apparizione del 13 luglio 1917 a Fatima, aveva chiesto la consacrazione della Russia al suo Cuore immacolato. La Vergine affermò che, qualora non fosse stata accolta questa richiesta, la Russia avrebbe diffuso “i suoi errori per il mondo, promuovendo guerre e persecuzioni alla Chiesa. I buoni – aveva aggiunto – saranno martirizzati, il Santo Padre avrà molto da soffrire, varie nazioni saranno distrutte”.

Oggi la consacrazione di Russia e Ucraina al Cuore immacolato di Maria ultima modifica: 2022-03-25T09:00:00+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x