notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

A causa dell’emergenza Coronavirus le scuole italiane saranno chiuse fino al 3 aprile, dunque tantissimi bambini rimarranno a casa. L’ultimo provvedimento dell’esecutivo nazionale di qualche giorno fa, ha disposto anche la chiusura di palestre e luoghi aggregativi similari. Battuta d’arresto forzata anche per tutte le manifestazioni sportive di ogni genere. Una situazione anomala per milioni di famiglie abituate ormai a vivere una vita frenetica con ritmi incalzanti sette giorni su sette.

bambini e famiglia a fumetto

La scuola, le varie attività come la danza, la musica, lo sport e quant’altro riempivano la giornata della maggior parte dei bimbi italiani. Oggi invece le famiglie si ritrovano a vivere una vita nuova, tutti insieme fra le mura domestiche a riscoprire comportamenti e abitudini dimenticate da tempo.

I bambini e il Coronavirus: il vademecum di Save the children

L’organizzazione internazionale Save the Children che da oltre 100 anni lotta per salvare i bambini a rischio e garantire loro un futuro, ha elaborato un vademecum. Si tratta di tutta una serie di suggerimenti rivolti ai genitori con l’obiettivo precipuo di ricreare nei contesti familiari una certa serenità.

bambini e camera in disordine

La finalità è appunto quella di ripristinare una nuova routine che riporti ordine nella gran confusione mentale e psicologica di questi giorni. In pratica consigli rassicuranti contro l’ansia e lo stravolgimento della vita quotidiana.

Bambini e genitori: #iorestoacasa

Secondo l’organizzazione internazionale è consigliabile rispettare gli orari e le abitudini principali per non sconvolgere completamente ritmi già consolidati. Altro fattore importante è quello di contrastare la sedentarietà e la socialità ridotta al minimo con dell’attività fisica da svolgere in casa. Tenersi in forma è possibile anche con le misure restrittive imposte dall’emergenza. Infatti si possono fare delle belle passeggiate nei parchi o in riva al mare (per chi ha la fortuna di abitare in località costiere). L’importante è tenersi a distanza di sicurezza dalle altre persone. Save the children raccomanda anche di controllare l’alimentazione dei più piccoli limitando al massimo il consumo di merendine ipocaloriche, bevande gassate e quant’altro. Forse questo è anche il momento di riscoprire la buona cucina nostrana con la produzione di manicaretti dolci e salati, rigorosamente fatti in casa.

Coronavirus: video e fumetti esplicativi per i più piccoli

Il Coronavirus spiegato ai bambini”, è uscito in questi giorni un video cartoon semplice con un linguaggio facile studiato su misura per l’infanzia. “Coronavirus: un fumetto e 7 regole per spiegarlo ai bambini”. La Federazione italiana medici pediatri ha creato un breve video con 7 regole per proteggere bambini e adulti.

E poi c’è anche “Il Coronavirus: come lavarsi le mani”. Infatti lavarsi le mani è una delle regole principali da osservare in questo periodo di emergenza. A questo proposito è nato anche un video tutorial rivolto sempre ai più piccoli. Inoltre bisogna evidenziare che il ministero dell’Istruzione sta rispondendo alle domande più frequenti sulle direttive scolastiche in continuo aggiornamento. È fondamentale, inoltre, attenersi alle direttive del ministero della Salute, fonte autorevole e principale da seguire. Senza dimenticare le informazioni locali fornite dalle aziende sanitarie e dagli ospedali. Tra questi l’ospedale pediatrico Bambino Gesù mette a disposizione un breve ma ricco sfogliabile digitale con tante informazioni per “proteggere bambini e adulti dal Coronavirus”.

#l’Italianelcuore

Coronavirus, come spiegare l’emergenza ai bambini ultima modifica: 2020-03-11T10:28:00+01:00 da Maria Scaramuzzino

Commenti