notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Con l’arrivo del vaccino AstraZeneca in Italia lo scorso 9 febbraio, è iniziata anche la campagna di vaccinazione dei docenti, forze armate e lavoratori essenziali. Dall’Alto Adige alla Sicilia, passando per il Lazio, tutte le regioni hanno aperto le prenotazioni per consentire a tutto il personale scolastico di accedere al vaccino. In Piemonte, ad esempio, le adesioni alla vaccinazione dei docenti e over 80 sono state quasi 70.000 nel giorno d’apertura. Per quanto riguarda le somministrazioni, ogni regione ha scelto il proprio V-day: ad esempio Toscana e Puglia hanno già iniziato (14 e 15 febbraio), mentre le Marche partiranno dal 1 marzo. Inoltre in alcuni casi, come in Sicilia, il vaccino verrà somministrato prima alle forze dell’ordine e poi ai docenti e personale ATA. Infine, in alcune regioni, come il Lazio, i medici di base vaccineranno i pazienti nei loro ambulatori (dal 1 marzo).

Vaccinazione dei docenti - scatola del vaccino AstraZeneca
Foto: © Gencat – Wikimedia Commons.

Vaccinazione dei docenti: OK dell’AIFA per vaccino AstraZeneca fino a 65 anni

Questa fase 3 (o “percorso parallelo” della fase 2 per usare le parole di Domenico Arcuri) del piano vaccini ha fatto sorgere molti dubbi. Le prime polemiche hanno riguardato l’età consigliata per il vaccino AstraZeneca (18-55 anni) che avrebbe potuto escludere dalla vaccinazione dei docenti quasi 270.000 professori (il 40% del personale di ruolo) con età maggiore di 56 anni. Fortunatamente l’AIFA ha appena dato il via libera per le somministrazioni anche ai soggetti fino ai 65 anni (se in buona salute). In secondo luogo, a preoccupare sono le varianti del Covid-19 (come inglese e sudafricana) che si diffondono sempre più rapidamente nel nostro paese. Contro queste varianti AstraZeneca sarebbe meno efficace rispetto a Pfizer e Moderna e molti pensano che si tratti di un vaccino di serie B. Molti esperti, come l’infettivologo Matteo Bassetti, hanno però rassicurato gli animi, affermando che AstraZeneca è un vaccino antiCovid sicuro.

Vaccinazione dei docenti - preparazione del vaccino antiCovid

AstraZeneca non sarà probabilmente l’unico vaccino utilizzato per la vaccinazione dei docenti. Il vaccino Johnson & Johnson ha chiesto l’autorizzazione alla commercializzazione all’EMA e il via libera dovrebbe arrivare a metà marzo. Questo nuovo farmaco (che non ha bisogno di richiamo) potrebbe essere utilizzato per vaccinare il personale scolastico, i carcerati, le forze dell’ordine e i lavoratori essenziali over 55 anni con patologie. Se tutto dovesse andare come previsto, il ritorno della didattica in presenza in sicurezza potrebbe essere un sogno realizzabile, almeno negli ultimi mesi dell’anno scolastico. Purtroppo il Covid è sempre imprevedibile. Con nuove zone rosse dietro l’angolo (se non un lockdown nazionale), bisognerà fare presto per vaccinare il maggior numero di persone nel minor tempo possibile.

Covid-19: al via piano delle regioni per vaccinazione dei docenti ultima modifica: 2021-02-18T09:00:00+01:00 da Antonello Ciccarello

Commenti

Subscribe
Notificami
4 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
1
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x