notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

Emergenza Covid, cresce l’allarme varianti relativo alle mutazioni del virus e qualcuno invoca nuovamente il lockdown totale. “Nel contesto italiano, la vaccinazione delle categorie di popolazione più fragile sta procedendo rapidamente ma non ha ancora raggiunto coperture sufficienti. Dunque la diffusione di varianti a maggiore trasmissibilità può avere un impatto rilevante se non vengono adottate misure di mitigazione adeguata”.

allarme varianti

E’ quanto sottolinea l’Istituto superiore di sanità nello studio di prevalenza della variante VOC 202012/01 (Regno Unito) in Italia. Intanto il ministero della Salute fa sapere che, nelle ultime 24 ore si sono registrati 7.351 nuovi casi positivi (ieri 11.068). I nuovi decessi sono 258 (ieri 221); i dimessi guariti di oggi sono 11.771 (ieri 9.469). Complessivamente i casi positivi sono 398.098, 4.685 in meno rispetto a ieri. I tamponi effettuati sono 179.278; in terapia intensiva vi sono 2089 ricoverati mentre in isolamento domiciliare si registrano 377.494 persone contagiate dal virus.

Allarme varianti

A causa delle varianti il rischio associato a un’ulteriore diffusione del Covid nell’Unione europea è “attualmente valutato come alto-molto alto per la popolazione complessiva. Molto alto per gli individui vulnerabili”. Lo scrive l’Ecdc (Centro europeo prevenzione e controllo malattie) nella sua analisi aggiornata del rischio.

allarme varianti virus

“I paesi dovrebbero accelerare le campagne di vaccinazione – raccomandano gli esperti – poiché le varianti hanno maggiore trasmissibilità”. Quindi le mutazioni del virus potrebbero “determinare una maggiore gravità della malattia”. Inoltre “i vaccini, con licenza, esistenti potrebbero essere solo parzialmente o in gran parte meno efficaci”.

Rigorosa osservanza delle misure anti-contagio

Per “contenere e rallentare la diffusione delle varianti del Covid, in analogia con le strategie adottate negli altri paesi europei, sono necessari: osservanza, rafforzamento e incremento delle misure di mitigazione del rischio in ambito locale e nazionale“. E’ l’indicazione che gli esperti del Comitato tecnico scientifico hanno dato al termine della riunione in cui hanno analizzato gli ultimi dati epidemiologici. Un incontro in cui si è preso atto dello studio dell’Istituto superiore di sanità sulla diffusione delle varianti del virus in Italia.

guanti e mascherine chirurgiche covid

“L’incidenza dell’epidemia – hanno scritto nel verbale al termine della riunione i tecnici e gli scienziati – risulta nuovamente in crescita. Una situazione che acuisce l’impatto sostenuto sui sistemi sanitari”. Di conseguenza l’incremento dell’incidenza dovuta alle varianti potrebbe determinare un nuovo rapido aumento di casi positivi nelle prossime settimane. Da ciò la necessità della “rigorosa osservanza, rafforzamento e incremento delle misure”.

Allarme varianti, c’è chi ipotizza un nuovo lockdown

Fanno discutere le dichiarazioni di Walter Ricciardi, consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, che ha ipotizzato un lockdown piuttosto rigoroso per contrastare la pandemia. “Serve un nuovo lockdown totale e immediato“. Così Ricciardi per il quale la strategia utilizzata finora (i diversi colori per le regioni) si è rivelata “inefficace, soprattutto per far fronte alla maggior contagiosità delle varianti“. Mutazioni che, a quanto pare, destano fortissima preoccupazione.

Covid, allarme varianti e si parla nuovamente di lockdown ultima modifica: 2021-02-15T18:06:49+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
1 Comment
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x