notification icon
App italiani.it
Tutto il meglio di italiani.it sul tuo telefono
Installa

I dati sui contagi continuano ad essere altalenanti: dopo il calo repentino di ieri, oggi un nuovo leggero incremento di casi positivi. Infatti il ministero della Salute ha reso noto che i nuovi casi positivi registrati sono 23.232 a fronte dei 22.930 di ieri. Oggi salgono anche i nuovi decessi che sono 853 rispetto ai 630 di ieri. Da quando è scoppiata la pandemia, le persone morte in Italia per Coronavirus sono 51.306. L’incremento dei tamponi nelle ultime 24 ore è pari a 188.659 ( ieri erano 148.945); i pazienti in terapia intensiva sono attualmente 3816 (sei più di ieri). L’incremento dei guariti di oggi è di 20.837, il dato complessivo da quando è iniziato il fenomeno pandemico è di 605.330 persone guarite e dimesse dagli ospedali.

I contagi risalgono un po’ e il governo lavora alla nuova manovra

Intanto il premier Giuseppe Conte ha partecipato al Global Healt Summit in collegamento col G20. “Ottimo scambio di vedute oggi con Ursula Von Der Leyen sul Global Health Summit, coordinamento europeo riguardanti le misure sanitarie sul Covid19 in occasione del periodo natalizio. Un’azione europea più efficace sul tema migrazione con i Paesi extra-europei e sulla Brexit”. Queste le considerazioni espresse su Twitter il presidente del Consiglio dei ministri.

consiglio ministri e i contagi
La sala del Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi

A Palazzo Chigi il governo continua a lavorare sui temi economici, a partire dalla manovra e i prossimi decreti Ristori. Senza naturalmente dimenticare le future misure di contrasto al Covid. Inoltre il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato una nuova ordinanza per confermare le Regioni Basilicata, Liguria e Umbria in zona arancione. Mentre la Provincia Autonoma di Bolzano rimane in zona rossa. La nuova ordinanza è valida fino al 3 dicembre prossimo.

Ragazzo di 12 anni, colpito dal Covid, salvato al Meyer di Firenze

Ha rischiato la vita per le complicanze determinate dall’infezione da Coronavirus. A salvare un dodicenne è stato il lavoro di una équipe multidisciplinare dell’ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Dopo 14 giorni in rianimazione e una degenza in pediatria, il piccolo è tornato a casa.

ospedale meyer e i contagi scendono
L’ospedale Meyer di Firenze

Lo rende noto lo stesso ospedale spiegando che è la prima volta, dall’inizio della pandemia, che i sanitari del Meyer si sono trovati “a fronteggiare un caso di tale gravità. Di solito, infatti, il virus colpisce in modo più lieve bambini e adolescenti. Nel caso del dodicenne, invece, l’infezione ha scatenato un gravissimo quadro infiammatorio, che in termini tecnici è definito Pims. Una sindrome di infiammazione multi-sistemica correlata all’infezione da Sars-CoV-2 identificata nell’età pediatrica”. 

Covid, leggero aumento dei contagi ma molti più tamponi ultima modifica: 2020-11-24T17:54:27+01:00 da Redazione

Commenti

Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x